Sesamo cibo eccellente per un pianeta affamato

0
3453
Zvi Peleg’s innovation means more seeds per pod. Image via Shutterstock.com

Uno scienziato israeliano vince il premio per l’innovazione per aumentare la resa, le dimensioni e la nutrizione del profilo dell’antica coltura.

I semi di sesamo non sono solo piccole macchie bianche sulla cima di panini hamburger. Pieno zeppo di proteine, ferro, zinco e calcio, questi, semi ricchi di olio nutriente costituiscono la base della cucina del Medio Oriente  diventando sempre più popolare in tutto il mondo, come ad esempio il tahini, hummus e halva.

L’olio di sesamo è essenziale in molti piatti asiatici e africani.

Eppure, anche se di sesamo è stata coltivata per 5.500 anni, il raccolto è stato tradizionalmente poco redditizio, perché è difficile da raccogliere e produce una bassa resa. Parte del problema è che una percentuale elevata di semi di sesamo non è idonea al consumo umano.

Recentemente, un ricercatore di un’azienda agricola israeliana ha vinto un premio per la messa a punto di un modo per migliorare il rendimento, dimensioni e anche la qualità nutrizionale di sesamo, utilizzando marcatori genetici per indicare quali ceppi hanno il maggior potenziale.

Dopo aver effettuato meticolosamente lo screening e la coltivazione selettiva di più di 100.000 varianti semi di sesamo nel suo laboratorio, dell’Università Ebraica Prof. Zvi Peleg ha sviluppato una migliore cultivara di sesamo con semi più grandi, più semi per baccello e una migliore biodisponibilità dei nutrienti nei semi.

Lui e il suo team stanno anche lavorando per rendere baccelli di sesamo lavorabili meccanicamente piuttosto che a mano.

11

Campo di sesamo Peleg in fiore. Foto per gentile in concessione di American Friends of Hebrew University

La produzione globale di sesamo è attualmente di 4,4 milioni di tonnellate, con un valore di crescita prevista tra il 5 e il 10 per cento ogni anno.

L’innovazione di Peleg consente agli agricoltori di colture cereali  di crescere riuscendo ad ottenere un alto rendimento di sesamo anche nel periodo estivo infatti gli impianti di sesamo sono naturalmente resistenti alla siccità e non hanno bisogno di molta acqua.

Questo video mostra la sua squadra piantare i semi per l’esperimento di sesamo scorso anno.

In riconoscimento della sua scoperta, Peleg ha ricevuto il 2015 Kaye Innovation Award.

Peleg conduce la sua attività di ricerca presso Robert H. Smith Facoltà dell’Università Ebraica di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente, che si trova Rehovot,  campus dell’università. Fa parte del comitato editoriale di varie riviste di piante peer-reviewed.

Peleg studia come le colture di cereali si adattino agli stress ambientali ed identifica i geni coinvolti in questi adattamenti ; “Il nostro obiettivo è quello di scoprire nuovi geni e le caratteristiche che saranno utilizzati come basi per i futuri programmi di coltivazione per aumentare la produttività in condizioni di stress.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.