LA FANTASCIENZA SI AVVERA ? – ‘Skynet’ Russa guida i robot militari sul campo di battaglia

0
1771

Ad un passo verso la creazione dell’intelligenza artificiale indipendente paragonabile a Skynet da ‘Terminator’, una società russa ha testato con successo un software capace di prendere decisioni ed agire, senza alcun intervento umano.
LA United Instrument Manufacturing Corporation (OPK), parte integrante della società controllate Rostec, dice che ha sviluppato il Unicum (latino per ‘l’unico’), pacchetto software che fornisce ai robot militari o civili abbastanza intelligenza artificiale per eseguire attività complesse completamente autonomamente.

Gestendo un gruppo di un massimo di 10 sistemi robotici, l’intelligenza artificiale Unicum (AI) comunica e distribuisce i “ruoli” tra i robot e sceglie il ‘comandante’ della task force robotica e assegna la missione di combattimento per ogni singola macchina.

E ‘in grado di individuare gli obiettivi, scegliere le posizioni dominanti sul campo di battaglia, richiedere la convalida dell’eliminazione del bersaglio da operatori umani e eliminare i bersagli.
È anche in grado di richiedere automaticamente sostituzioni per macchine disabili. “Questo è il primo sistema di [AI] di tale qualità che ha completato con successo i test ed è stato trasferito al cliente.
La tecnologia è stata preparata per l’installazione su sistemi robotici di vita reale,  civili e i militari, compresi i veicoli aerei senza equipaggio “, lo ha detto il vice direttore Sergey OPK Skokov.
“Il sistema software ha superato tutte le commissioni governative di controllo”, lo ha sottolineato Skokov.

L’Unicum AI potrebbe essere installato su qualsiasi sistema robotico, non importa dove viene utilizzato: a terra, in aria o in mare.
Ha la capacità di agire in modo indipendente o in gruppi.
Gli sviluppatori affermano che la loro intelligenza artificiale potrebbe escludere gli esseri umani e prendere parte alle azioni di robot .
“Con Unicum, i robot saranno in grado di eseguire compiti in modo indipendente, di vedere e valutare la situazione, tracciando nuovi corsi, nonché la comunicazione con altre macchine.
In realtà, questo è ancora un altro passo verso la creazione di intelligenza artificiale a pieno titolo, consentendo a meccanismi di avere funzionalità quasi umane “, lo ha detto Skokov.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.