US ARMY : Nuovo sistema IBC – controllo strategico con vista globale

0
968
IBCS will replace seven legacy C2 systems to deliver a single integrated air picture and offer the flexibility to deploy smaller force packages

L’aviazione della US Army ha iniziato ad utilizzare un sistema innovativo di comando e controllo strategico, il sistema permette l’impegno simultaneo di missili balistici e da crociera, utilizzando diversi sensori ed effettori.
Nel complesso sistema di controllo dello spazio aereo, il personale preposto alla difesa degli spazi aerei è spesso costretto a trattare con informazioni incerte, scadenze brevi e alte conseguenze per le decisioni sbagliate.

Entro il 2018 l’esercito americano si aspetta di mettere in campo un nuovo sistema di comando e controllo (C2), sviluppato per fornire una visione unica e univoca del campo di battaglia.
Il sistema integrato (aria e la difesa missilistica) per il Comando della Battaglia (IBC) è stato sviluppato e costruito dalla Northrop Grumman e migliorerà significativamente l’attività di monitoraggio degli aerei e dei missili, fornendo informazioni sempre più dettagliate ai controllori degli spazi aerei.

ibcs_fmtv725IBCS EOC è configurato come un sistema modulare implementabile costituito da moduli posti su FMTV autocarri medi.
Un unico modulo offre una superficie di lavoro per il controllo e comando delle missioni.

Parte del programma US Army Integrated Air and Missile Defense (IAMD) sviluppa un sistema generale che offre la possibilità di integrare tutti i componenti per la difesa aerea e fornire capacità operative totali che singoli sistemi non possono raggiungere.
In termini pratici, IBCS gestisce in modo efficiente la difesa dello spazio aereo, integrando tutti i sensori in modo da formare un quadro d’aria comune e sfruttando tutti gli effettori disponibili per assegnare il ‘miglior tiratore’ per colpire obiettivi specifici.

IBCS EOC è configurato come un sistema modulare implementabile, strutturato per essere trasportato su FMTV autocarri medi.
Un unica struttura offre una postazione con vista globale per eseguire tutte le operazioni di un centro di comando e controllo.

Questa capacità è stata dimostrata per la prima volta l’ 8 aprile 2016 dai soldati dell’esercito americano che hanno eseguito un test di intercettazione di una attività di volo conseguendo un doppio successo, perchè IBCS è stato utilizzato per identificare, monitorare, intercettare e sconfiggere dei missili balistici e da crociera.
Il test ha dimostrato il concetto innovativo del sistema di ‘any-sensore, best-shooter’ capacità.
IBCS ha utilizzato i dati di monitoraggio da Sentinel e Patriot radar , inviati dalla postazione di comando e controllo ad un Patriot Advanced Capability (PAC-3) intercettore Tre per distruggere il bersaglio costituito da dei missili balistici e un intercettore PAC-2 per distruggere un bersaglio costituito da missili da crociera.
Il test convalidato la capacità di IBCS di gestire più minacce, l’integrazione dei dati provenienti da diversi sensori per creare una singola immagine d’aria integrata, e la selezionare dell’attuatore più adatto in base ai diversi tipi di missili per sconfiggere minacce multiple e simultanee.

L’esercito prevede di avere il sistema operativo (capacità operativa iniziale – IOC) entro il 2018, come il Raytheon Improved radar Sentinel (MPQ-64), Patriot radar e postazioni missilistiche Patriot collegate al IFCN che incorporano funzionalità IBCS presso la sede di controllo delle brigate.
Elementi futuri da aggiungere al sistema includeranno i Terminal High Altitude Air Defense (THAAD) batterie di difesa missilistica e sistemi con capacità indiretta di controllo del fuoco (IFPC) Counter Rocket Artillery and Missile (CRAM) e counter UAV (C-UAV) systems.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.