Campo di concentramento di Auschwitz – pensate di aver sentito tutto? Auschwitz era come ‘campo estivo’ per gli ebrei

0
7896

 

Gli storici sono più o meno d’accordo che circa un milione di ebrei hanno perso la vita nel campo infame della Polonia durante la seconda guerra mondiale, ma un membro del Ku Klux Klan in Alabama preferisce un’altra narrativa, raccontando ai giornalisti della BBC che Auschwitz non era altro che un “campo estivo”, completo di attività di nuoto e per il tempo libero.

il film documentario “KKK: la lotta per la supremazia bianca,” in onda sulla BBC lo scorso lunedì, ha rivelato  da vicino un scorcio del leader dei fedeli Cavalieri Bianchi, in preparazione di quello che chiamano una guerra razziale.
Mai cambiato un libro di storia? O forse solo totalmente privo di senso, un membro del  Klan ha dato un  particolarmente contributo nella folle azione, dicendo:
“I cosiddetti campi di concentramento  come Auschwitz e così via, dicono che erano campi di sterminio”, ha detto l’uomo ai registi.
“Ma questi campi della morte, hanno dato alle cosiddette persone che venivano uccise le sigarette, c’era il caffè, c’era un cinema, una biblioteca, anche una piscina ad Auschwitz”.
“E ‘più simile a un campo estivo”, ha aggiunto.
Come pensa che passassero il oro tempo gli ebrei durante l’Olocausto, la più buia delle epoche buie della storia umana?
“Nuoto”, ha risposto.
“Lavoravano”, ha aggiunto.
“Perché non volevano fare un qualsiasi lavoro, e  Hitler stava cercando di insegnargli come lavorare, cercando di riabilitarli, se volete.”
Alla richiesta di nominare la sua fonte, l’uomo ha detto: “E ‘tutta la storia

La troupe televisiva britannica, sul posto per filmare il più infamo gruppo dell’ odio in America, in scia della strage terroristica di nove frequentatori delle chiese nere a Charleston  perpetrata dalla supremazia bianca  di Dylann Roof nel mese di giugno, prevedibilmente presi alla sprovvista, tanto più che la Costituzione degli Stati Uniti con il Primo Emendamento protegge il la libertà di espressione anche degli imperturbabili razzisti del KKK.
Il giornalista della BBC ha sottolineato che i britannici possono essere incarcerati per comparabili dichiarazioni .
“In Gran Bretagna l’incitamento all’odio razziale comporta una condanna di sette anni di carcere”.
“Qui negli Stati Uniti, il primo emendamento garantisce la libertà di parola. Anche per il razzismo palese.”
Potete vedere il trailer del documentario qui:

https://youtu.be/t9Z_jl1KAd4

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.