DANIMARCA : 4 musulmani danesi su 10 vogliono il Corano nelle leggi

0
1763
A woman holds the Koran, 11 February 2006 place de la Republique in Paris, during a demonstration of Muslims to vent their anger over satirical images of the Prophet Mohammed, a day after Denmark's ambassador to Syria temporarily left the country over security fears. AFP PHOTO JEAN AYISSI

Quasi il 40 per cento dei musulmani danesi vorrebbe vedere le leggi del paese fondate sulla base del Corano, secondo un sondaggio per Jyllands-Posten. Sostenitori anti-immigrazione dicono che i risultati mostrano che “il numero di musulmani in Danimarca è un problema.”
L’indagine, condotta da Wilke per Jyllands-Posten, ha rilevato che oltre il 10 per cento dei musulmani ha chiesto che la legge danese dovrebbe essere basata esclusivamente sul Corano, mentre più di un quarto crede la legislazione del paese dovrebbe essere una miscela del libro sacro islamico e la costituzione danese.
Un imam con base ad Aarhus, Radwan Mansour, è favorevole ad avere una miscela di leggi del Corano e la costituzione danese, dicendo che non ci sarebbe conflitto tra i due.

“Se questo fosse un paese islamico, dovrebbe utilizzare il Corano. Ma la Danimarca non è un paese islamico – non decidiamo – quindi penso che dovrebbe essere sia il Corano che la costituzione. Quando si parla di giustizia, la condivisione delle risorse evidenziano una bella affinità [tra i due], “lo ha citato The Local come dire Jyllands-Posten.

L’anti-immigrazione del Partito del Popolo Danese ha sequestrato i risultati del sondaggio, dicendo che ha mostrato che “il numero di musulmani in Danimarca è un problema.”

“Quando si crede che il Corano dovrebbe svolgere un ruolo essenziale nella legislazione e per la vita nella società, e quando si crede – come i sondaggi precedenti hanno dimostrato – che le donne di una certa età dovrebbero essere coperte, allora non si vuole essere un parte della società danese ed è una modalità delirante di agire, come se loro fossero qui prima di noi . E ‘incredibilmente rude “, ha detto Martin Henriksen, un portavoce per il Partito del popolo danese.

Tuttavia, Fatih Alev, che è il capo del danese Centro islamico, dice che ci vorrà del tempo per i musulmani di integrarsi nella società danese, definendolo “un processo in corso.”

“I musulmani sono sempre stati in grado di conciliare i precetti dell’Islam con le varie tradizioni e costumi in diversi paesi.

Si tratta di un processo in corso in cui abbiamo anche trovato il nostro modo di praticare l’Islam in un contesto danese “,lo ha detto il giornale Alev.

Nel mese di aprile, il partito conservatore danese ha lanciato una campagna controversa, chiedendo che l’Islam radicale sia “combattuto ed eliminato” –  sostenendo che la religione ha condiviso molte idee con il nazismo.

Il partito conservatore danese ha detto: “Quello che stiamo dicendo nella nostra campagna è che vogliamo porre fine a questa forma di islamismo, una forma che ha molte idee in comune con il nazismo, e questo è ciò che noi chiamiamo nazista islamismo. E ‘la forma di islamismo che Boko Haram e lo Stato islamico utilizzano “. I musulmani rappresentano ormai quasi il 5 per cento della popolazione danese, che la rende la più grande minoranza religiosa del paese.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.