Cina conferma prova del nuovo veicolo da attacco ipersonico ‘Wu-14’

0
1288

Il Ministero della Difesa cinese ha confermato la quarta prova di un veicolo ipersonico  nucleare, che gli Stati Uniti chiamano “manovra estrema,” in mezzo a crescenti tensioni tra le due potenze del Mar Cinese Meridionale.
La prova del veicolo ipersonico, che gli Stati Uniti hanno soprannominato il “WU-14”, è stato effettuato il 7 giugno ed è quarta prova del missile in 18 mesi.

“La ricerca scientifica e gli esperimenti in programma nel nostro territorio sono cosa normale,  le prove non sono destinate a tutti i paesi o ad obiettivi specifici”, lo ha detto il ministero in risposta ad un rapporto pubblicato il Giovedi dal Free Beacon.

L’arma da attacco strategica è estremamente avanzata e può viaggiare a 10 volte la velocità del suono, o di 12,231.01kph.

Le difese missilistiche USA sono dotate di missili balistici e testate  che hanno traiettorie prevedibili.
Il Wu-14 è in grado di manovrare durante il volo, mentre viaggia nello spazio, e così è estremamente difficile da abbattere.

I funzionari dell’intelligence degli  Stati Uniti hanno definito le prove “manovre estreme”, ma gli esperti dicono che i tempi del lancio di prova sono stati progettati in modo da coincidere con la visita a Washington da Fan Changlong, vice-presidente della Commissione militare centrale.

Fan visiterà gli Stati Uniti per una settimana e il lancio è stato cronometrato per aumentare il suo “potere contrattuale al tavolo delle trattative quando si incontrerà con il suo omologo statunitense”,  lo ha detto un osservatore militare con sede a Macao –  Antony Wong .

Fan ha avuto colloqui con il segretario alla Difesa americano Ash Carter  Venerdì.
Le isole contese nel Mar Cinese del Sud sono state in cima alla loro agenda, secondo i media statali cinesi.

Gli Stati Uniti pensano che la Cina stia agendo in modo aggressivo nel Mar Cinese Meridionale e Carter “ha chiesto alla Cina e tutti gli aventi diritto di attuare una battuta d’arresto durevole sulla bonifica, cessare l’ulteriore militarizzazione, e perseguire una risoluzione pacifica delle controversie territoriali in conformità con il diritto internazionale”, il Pentagono lo ha detto in una dichiarazione nella riunione.

La Cina mantiene il controllo sulla maggior parte del Mar Cinese Meridionale , ma ci sono affermazioni che si sovrappongono con le Filippine, Brunei, Malaysia, Taiwan e Vietnam.

La Cina ha recentemente costruito isole artificiali nelle zone sulle quali le Filippine ed altri paesi hanno avanzato pretese.
Sia le Filippine che il Giappone si sono opposti i tentativi della Cina per recuperare terreno nel Mar Cinese Meridionale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.