Canada : avvicinare i paesi arabi con una politica estera ‘efficiente’

0
1379

Israele è un amico, ma per essere un alleato efficace, Ottawa ha bisogno di rafforzare i legami con ‘altri partner legittimi’ – fonte FM news.

Il Canada si adopererà per una politica più equilibrata per quanto riguarda il Medio Oriente, tra cui la sensibilizzazione attiva per il mondo arabo, il nuovo ministro degli Esteri del paese lo ha detto Mercoledì.

“Israele è un amico, è un alleato, ma per noi essere un alleato efficace significa che abbiamo bisogno anche di rafforzare il nostro rapporto con gli altri partner legittimi nella regione”, lo ha dichiarato Stéphane Dion in un’intervista dopo aver giurato.
“Per esempio , dobbiamo rafforzare il nostro rapporto con il Libano e questo aiuterà il Libano, ma anche con Israele. Per essere utile, è necessario rafforzare il vostro rapporto con gli altri partner legittimi e questo è quello che faremo “.

Ottawa si sforza di essere più equilibrato, “più aperto” e più “efficiente” nella sua politica estera,lo ha detto a Radio Canada in un colloquio separato.
Schierarsi solo Israele, come hanno fatto i governi precedenti sotto il primo ministro Stephen Harper , è in ultima analisi nell’interesse di nessuno, ha sostenuto.

“Possiamo dire le cose che Israele vuole sentire, ma per essere utili ad Israele abbiamo anche bisogno di essere utili agli altri Stati della regione, in Libano, tra gli altri, con la quale dovremmo stabilire ottimi rapporti”, ha detto. Prevenire che gli stati circostanti Israele diventino completamente disfunzionali come la Siria sarà definitivamente un beneficio per tutte le parti.

Ottawa si adopererà per diventare un mediatore onesto nel Medio Oriente e cercare di evitare di trasformare Israele in una questione di parte, Dion lo ha detto.

Il 19 ottobre, il partito liberale sotto Justin Trudeau ha vinto le elezioni nazionali, sostituendo i conservatori di Harper, che avevano governato il paese per quasi un decennio.
Le varie amministrazioni Harper sono state tra i sostenitori più convinti di Israele sulla scena internazionale.
Trudeau è considerato un amico di Israele, ma dovrebbe adottare un approccio più equilibrato al conflitto israelo-palestinese, non ritraendosi, per esempio, dal criticare le politiche di insediamento di Gerusalemme.

In una conversazione telefonica tra Trudeau e il primo ministro Benjamin Netanyahu la scorsa settimana, il nuovo leader canadese “, ha spiegato ci sarebbe un cambiamento di tono, ma il Canada continuerà ad essere un amico di Israele”, ha detto il portavoce di Trudeau.

Dion, un veterano della politica i cui precedenti ruoli incluso come capo del ministro dell’opposizione e l’ambiente, è noto come in sintonia con lo stato ebraico.

“In Israele, Dion è davvero un amico”, ha detto Gerald Steinberg, professore di scienze politiche alla Bar-Ilan University e osservatore di lunga data della politica canadese.
«Ma sarà anche influenzato da voci meno amichevoli.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.