VIDEO – USA : Moschee Radicali – 7 mln Musulmani in USA

0
1907

Oltre 80 org / moschee islamiche  negli Stati Uniti, con conseguente copertura mediatica di primo piano sulla FOX News e il sito web Daily Caller.

Il Prof. Ryan Mauro, a “Fox & Friends” discute su quattro delle moschee radicali e la necessità di contrassegnare la Fratellanza Musulmana come organizzazione terroristica straniera.

Le quattro organizzazioni discussi nel segmento sono:

Dar al-Hijrah Centro islamico a Virginia.
Video shock hanno mostrato il suo imam  mentre sta predicando che i musulmani dovrebbero essere in prima linea per raccogliere le armi per la jihad violenta e caratterizzare l’Occidente come un avversario. Il Dar al-Hijrah Centro islamico è stato in prigione a Washington DC

Islamic Society di Boston (e il suo centro culturale), ha significativi collegamenti con i Fratelli Musulmani ed estremisti.
Un attivista musulmano che fuggì in Egitto per allontanarsi dal radicalismo dei Fratelli ha detto come è stato sconvoltodal radicalismo riscontrato nella moschea.

Masjid Al-Taqwa di New York, guidata dal religioso estremamente radicale e influente Siraj Wahhaj.
Nel 2011, ha consigliato ai musulmani di smettere di parlare di sharia, perché “non siamo ancora arrivati.”

North American Islamic Trust (NAIT), un’organizzazione che possiede molte moschee in tutto il paese.
Il Dipartimento di Giustizia dice che è una “entità” del comitato palestinese dei Fratelli Musulmani, una suddivisione segretamente istituita per sostenere il gruppo terroristico di Hamas.

Con oltre 80 moschee radicali costituisce circa il quattro per cento delle circa 2.106 moschee negli Stati Uniti.

Oltre a questi 83 siti, ci sono molte altre organizzazioni islamiste che operano negli Stati Uniti.

iL Sito web (di NAIT) The North American Islamic Trust dice che possiede moschee in 42 stati e ha dichiarato di possedere i titoli di oltre 325 proprietà.

Nel mese di gennaio, un importante leader musulmano nel Regno Unito, con collegamenti con la Fratellanza Musulmana ha stimato che la metà delle moschee in America sono state fondate da membri della Fratellanza.

Senatore Ted Cruz ha introdotto una legislazione importante per aiutare a ottenere la designazione della Fratellanza Musulmana  come un’organizzazione terroristica straniera.

Rep. Mario Diaz Balart (R-FL) ha portato alla  Camera  un disegno di legge ed è ora approvato da cinque rappresentanti aggiuntivi.

Il Numero delle moschee degli Stati Uniti è aumentato del 74% a partire dal 2000

Mentre le proteste contro nuove moschee a New York, Tennessee e California hanno fatto notizia, il numero complessivo di moschee è passato in silenzio  da 1.209 nel 2000 a 2.106 nel 2010.

E la maggior parte dei loro leader dicono che la società americana non è ostile all’Islam, secondo un censimento completo delle moschee degli Stati Uniti e indagine degli imam delle moschee, presidenti e membri del Consiglio pubblicato di questo Mercoledì.

“Questa è una comunità molto sana”, ha detto il ricercatore e autore dello studio Ihsan Bagby, professore associato di studi islamici presso l’Università del Kentucky.

Sono anche molto impegnata: Lo studio rileva “il 98% dei dirigenti delle moschee dicono che i musulmani dovrebbero essere coinvolti nelle istituzioni americane e il 91% concorda sul fatto che i musulmani dovrebbero essere coinvolti nella politica”.

Lo studio – La Moschea americana 2011 – è stato sponsorizzato dall’Istituto Hartford per Religion Research (Hartford Seminary), l’Associazione degli statistici di Enti religiosi americani, così come più grandi gruppi civici e religiosi islamici del paese, tra cui la Società Islamica del Nord America e il Consiglio per le Relazioni Americano-Islamiche.

I musulmani temevano di essere “marginalizzati, demonizzati e isolati dopo l’11 settembre, lo ha detto Safaa Zarzour, segretario generale della Società Islamica.
Ma il nuovo studio mostra che sono diventate parte della dell’America.

I principali risultati sono:

  • Stati con il maggior numero delle moschee sono New York (257), California (246) e Texas (166).
  • La maggior parte delle moschee sono in città, ma il 28% erano in siti di periferia nel 2010, rispetto al 16% nel 2000.
  • Le moschee sono etnicamente diversificate. I principali partecipanti sono sud-asiatici, arabi e afro-americani, con un numero crescente di nuovi immigrati, tra cui somali, africani occidentali e iracheni. Lo studio non ha incluso le moscee di Nation of Islam, perché è una religione separata.
  • La maggior parte dei leader delle moschee (87%) dicono che il “radicalismo e l’estremismo” non sono in aumento tra i giovani musulmani.
    Dicono che la sfida più grande è “attirarli e tenerli vicino alla moschea.”

Tutti i gruppi religiosi sono preoccupati di perdere la loro popolazione giovane, lo ha detto David Roozen, che dirige l’Istituto di Hartford,che monitora le variazioni delle etnie ed religioni negli USA.
L’Islam continuerà a crescere, ha detto, e il vecchio insieme di religioni americane – protestanti, cattolici, Ebreo – potrebbe presto essere riviste.
Ma non sarà protestanti, musulmani cattolica.
“Il gruppo in più rapida crescita di tutti è quelli che non hanno religione” ha detto Roozen.
Sebbene lo studio non ha la pretesa di dire quanti musulmani sono negli Stati Uniti, Bagby stima che vi siano 2,6 milioni di “partecipanti alle moschee” – persone che hanno frequentato le preghiere per l’Eid (un grande giorno santo) o le preghiere del Venerdì.
Bagby dice di aver raggiunto il numero prendendo le presenze nelle moschee – numeri riportati dalla leadership e moltiplicando il numero medio di partecipanti per il numero di moschee.
Rapporto di Bagby conclude: “Se ci sono 2,6 milioni di musulmani che pregano la preghiera Eid, quindi la popolazione musulmana totale dovrebbe essere più vicina alle stime (da Bagby) fino a 7 milioni.”

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.