Marocco: rinviata l’inaugurazione del parco solare più grande del mondo

0
1782

Il Marocco ha rinviato all’ultimo minuto e senza nessuna spiegazione l’inaugurazione programmata per domenica del parco solare Noor 1, situato a Ouarzazate.

Con una capacità produttiva di 160 megawatt di elettricità, Noor-1 dovrebbe consentire al Marocco di ridurre significativamente le emissioni di gas serra.

La centrale sarà capace di immagazzinare energia solare in forma di sali fusi riscaldati, che permetteranno la produzione di elettricità durante la notte.

Noor 1 avrà una capacità di caricamento dei sali fusi in 3 ore. Le centrali solari pianificate Noor 2 e Noor 3 che dovrebbero aprire nel 2017 immagazzineranno nei sali fusi energia fino a 8 ore.

La centrale, sarebbe la più grande di questo tipo, e l’intero progetto Noor Solar coprirebbe il fabbisogno di energia elettrica del Marocco del 50%.

In concomitanza di ciò si sta studiando anche una linea elettrica che arrivi fino a La Mecca in Arabia Saudita.

L’Unione europea ha firmato un primo accordo del valore di 345 milioni di euro per il completamento della prima centrale.

Altri 650 milioni sono stati dati dal governo tedesco.

Il progetto ha quindi, oltre che il sostegno europeo anche della Banca Mondiale e delle Nazioni Unite

Noor 1 è la prima fase di un mega-progetto che porterà alla nascita della più grande centrale solare del mondo a Ouarzazate, con una capacità di 580 megawatt.
Il regno, privo di importanti riserve di idrocarburi, ma ricco di sole, ha messo a punto un ambizioso piano di sviluppo delle energie rinnovabili che permetterà di soddisfare il 42% del suo fabbisogno energetico nel 2020.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.