Islam – Coming Out : Ateo o Omosessuale – stessa cosa

0
1266

Per un musulmano  la possibilità di lasciare l’Islam è haram, tutto o quasi gli è concesso ma non può abbandonare l’Islam.

Non è un caso che chi riesce a trovare il coraggio, o la follia, di confessare pubblicamente il proprio ateismo debba adottare una terminologia da attivista gay (“coming out”), perché atei e omosessuali vengono considerati alla stessa stregua come individui ripugnanti rispetto agli insegnamenti della fede coranica.

Ci sono state persone coraggiose che in diversi Paesi del Medio Oriente ,malgrado il travaglio interiore, sono riuscite a raggiungere la consapevolezza della loro rinnovata dimensione spirituale, pronti anche a pagarne le conseguenze, in primis con la limitazione della libertà personale, ma anche, a volte, con la stessa vita, soprattutto nelle monarchie del golfo dove l’ateismo viene di fatto equiparato al terrorismo e quindi punito con la medesima pena, ovvero la morte.

Nell’immaginario collettivo, soprattutto quello occidentale, tutti gli arabi sono musulmani e fanatici integralisti, la cui vita è scandita dai precetti del Corano in ogni suo aspetto, da quelli delle relazioni pubbliche a quelli più intimi della vita privata e persino di coppia.

Una religione, in poche parole, che detta le regole del vivere quotidiano e che si manifesta nella sua massima severità laddove tali regole non vengono rispettate.

Eppure questa coltre di spiritualità forzata sembra cominciare a registrare delle crepe, con un crescente numero di giovani arabi che, con coraggio e consapevolezza, fanno il coming out, rivelando la loro scelta atea o agnostica, abbandonando l’Islam e allontanandosi dagli insegnamenti del Corano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.