Germania : Report Shock – 12 stati interessati da violenze sessuali e furti perpetrati da immigrati

0
1333

La politica di totale apertura verso l’immigrazione in Germania non ha tenuto conto della spinta integralista di molti degli immigrati accettati dal governo come rifugiati politici ed immigrati regolarmente ammessi al processo di nazionalizzazione.

E’ evidente che l’odio verso l’occidente e ciò che per loro rappresenta ha trovato una via di sfogo VIOLENTA nelle periodo delle festività di fine anno.

Non curanti di manifestare un minimo di riconoscenza per l’ospitalità e l’attività di integrazione in una nazione ospitante, anche se di cultura totalmente differente, gli immigrati ESTEMISTI nel manifestare il loro disappunto ed odio per la cultura occidentale hanno dato libero sfogo alle più infime e basse attività di violenza sessuale e personale.

Violenze sessuali e furti come quelli accaduti a Colonia il Capodanno sono successi anche altrove in Germania, Deutsche Welle lo ha scritto, citando un rapporto della polizia trapelato alla stampa.

Il rapporto confidenziale, preparato per ministri dell’Interno regionali da parte del Bundeskriminalamt, conteneva un elenco di attacchi sessuali e aggressioni in luoghi pubblici segnalati in 12 stati tedeschi.
Secondo il rapporto, 27 incidenti sono stati registrati in Baviera, la maggior parte di loro a Norimberga e Monaco di Baviera.
A Brema, ci sono stati 11 segnalazioni, a Berlino sei e nel Baden-Württemberg 25.
In Assia, ci sono stati 31 casi di violenza sessuale, insulti sessuali, furti e tentativi di furto.
Il rapporto ha detto che Amburgo e lo stato del Nord Reno-Westfalia ha avuto il maggior numero di infrazioni con 195 denunce presentate solo ad Amburgo.
Un totale di 1.076 reati sono stati riportati in Nord Reno-Westfalia, soprattutto a Colonia, Dusseldorf e Bielefeld compresi 692 casi di lesioni personali e di furti e 384 violenze sessuali.
Quarantatre incidenti sono stati segnalati in Bassa Sassonia, Brandeburgo, Sassonia, Renania-Palatinato e Saarland.
Gli aggressori sono stati segnalati come uomini marocchini, algerini o origine tunisina di età compresa tra 17 e 30.
Una squadra di “super” riconoscitori di Scotland Yard così chiamata per la loro capacità unica di individuare i volti in una folla, è stato richiesta dalla polizia di Colonia per analizzare video di attacchi vigilia del nuovo anno, DW lo ha segnalato.
Nel frattempo, il numero delle vittime coinvolte negli attacchi della vigilia di Capodanno a Colonia è aumentato fino a 1.049 persone, il ministro dell’Interno del Nord-Reno Westfalia Ralf Jaeger lo ha detto in un rapporto pubblicato Giovedi.
Decine di donne sono stati derubate, violentate, stuprate nella vigilia del nuovo anno a Colonia da gruppi di uomini aggressivi, per lo più di aspetto arabo e del Nord Africa.
Il rapporto ha anche rivelato che non solo le donne erano state attaccate a Capodanno a Colonia.
Diciotto per cento delle vittime erano maschi.
Gli attacchi di massa di Colonia hanno calato forti dubbi sulla politica migratoria della Germania.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.