I Ricercatori Convalidano Legame tra Cancro e Radiazioni del Cellulare

0
1580

Il National Toxicology Program (NTP) ha effettuato una studio da 25 milioni di $ della durata di più di 2,5 anni. I risultanti alla fine sono arrivati … e sono sorprendenti !!!
Lo studio è stato centrato (Pdf) sul ruolo delle radiazioni dei cellulare ela loro attività a stimolare le cellule cancerose all’interno degli esseri umani.
Lo studio ha identificato che esiste un possibile legame tra le radiazioni del cellulare e il cancro nei ratti.
L’NTP è associato con il National Institutes of Health (NIH).
Le radiazioni si riferiscono a radio-frequenza o radiazione RF che viene emessa da dispositivi cellulari.
Queste radiazioni possono causare il cancro tra gli esseri umani, come è stato dimostrato dal loro studio sui ratti.

Il team di ricerca ha esaminato ratte gravide, che sono stati tenute in camere appositamente progettate.
Dopo che questi ratti hanno partorito i loro cuccioli, i topi sono stati esposti a radiazioni RF da telefoni cellulari per ca 9 ore al giorno.

La relazione afferma:
“Tutte le esposizioni RF sono stati condotte in un periodo di circa 18 ore con un ciclo continuo di 10 minuti a (esposizione) e 10 minuti fuori (non a vista), per un tempo totale di esposizione giornaliera di circa 9 ore al giorno, 7 giorni / settimana “.

Questa scoperta “cambia il gioco”, dice l’analista Portier

I loro risultati suggeriscono che i ratti maschi che sono stati continuamente esposti a radiazioni RF hanno visto aumentare le probabilità di sviluppare Glioma, un tipo di cancro al cervello, e schwannoma, che è un tumore del cuore molto rara e pericolosa.

“Le occorrenze di due tipi di tumore in ratti maschi Sprague Dawley Harlan esposti a RFR (radiazione a radiofrequenza), gliomi maligni del cervello e schwannomi del cuore, sono stati considerati di particolare interesse, e sono oggetto di questo rapporto.”

Altrettanto scioccante sono i risultati ottenuti con i ratti femmina, infatti la ricerca ha rivelato che i topi di sesso femminile non sono vulnerabili al cancro come lo sono i maschi, infatti la relazione afferma che: “. Nessun effetto biologicamente significative è stato osservate nel cervello o cuore dei ratti femmina a prescindere dalla modulazione”

A questo proposito, ciò che è estremamente importante sapere è che questi topi sono stati esposti a un livello in qualche modo simile di radiazioni che noi esseri umani riceviamo quando usiamo i telefoni cellulari, sostiene l’ex direttore associato del NTP e membro del team di ricerca dello studio Chris Portier.
Quando l’intensità di radiazione è stata aumentata, la vulnerabilità al cancro tra i topi si è accentuata.

Secondo Portier, questo risultato è un “cambio di gioco”, è importante e occorre “guardare a questo problema ancora una volta in modo molto dettagliato”, come citato da Mother Jones.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.