La pandemia COVID-19 ha influenzato il comportamento sessuale delle donne

0
285

Un recente studio dalla Turchia ha scoperto che il desiderio sessuale delle donne e la frequenza dei rapporti sessuali sono aumentati durante la pandemia di COVID-19, ma la qualità della vita sessuale è diminuita.

I risultati sono stati pubblicati  sull’International Journal of Gynecology & Obstetrics.

Nello studio di 58 donne, le donne hanno partecipato al rapporto sessuale in media 2,4 volte a settimana durante la pandemia, rispetto a 1,9 volte nei 6-12 mesi precedenti la pandemia.

Prima della pandemia il 32,7% dei partecipanti desiderava rimanere incinta, rispetto al 5,1% durante la pandemia; tuttavia, l’uso della contraccezione è diminuito durante la pandemia.

Durante la pandemia i disturbi mestruali erano più comuni di prima (27,6% contro il 12,1%) e i partecipanti hanno generato punteggi peggiori su un questionario basato sulla funzione sessuale durante la pandemia rispetto ai punteggi prima della pandemia.


Tra il 13 e il 15 marzo 2020, è stato somministrato un breve sondaggio online ai partecipanti reclutati in Cina. Un totale di 600 uomini e 600 donne sono stati invitati a completare sondaggi di autogestione tramite piattaforme di social media.

Prima di ricevere il questionario, i partecipanti sono stati informati che il sondaggio anonimo riguardava comportamenti sessuali, conteneva domande personali e richiedevano circa 5 minuti per essere completato.

Ai partecipanti sono stati offerti circa $ 2 per completare il sondaggio. Questa ricerca è stata approvata dal Comitato Etico Accademico della Anhui Medical University. Tutti i partecipanti hanno approvato un consenso informato elettronico.

I partecipanti hanno completato un questionario di 12 elementi che includeva domande che valutavano la demografia dei partecipanti e i comportamenti sessuali presenti e precedenti.

I seguenti dati sono stati ottenuti utilizzando uno strumento autocostruito, specifico per lo studio: età, etnia, istruzione, professione, situazione finanziaria attuale, orientamento sessuale, stato della malattia a trasmissione sessuale, storia medica e chirurgica di sé e del partner, relazione con il partner, convivenza con genitori o meno, cambiamenti nel numero di partner sessuali, desiderio sessuale, frequenza del comportamento sessuale, soddisfazione sessuale e comportamenti sessuali rischiosi. 

I sintomi sono stati valutati per ” durante l’epidemia COVID-19″. 

A parte questo, è stata sollevata una domanda aggiuntiva: Intendi aumentare il numero di partner sessuali o comportamenti sessuali a rischio (definiti come uso incoerente del preservativo, rapporti sessuali “casuali” o rapporti sessuali multipli) dopo la fine dell’epidemia?

È stato aggiunto un promemoria di risposta mancata per garantire l’integrità dei dati e non sono stati inviati al sistema questionari incompleti. Dei 1.200 partecipanti che hanno ricevuto il sondaggio, 305 (50,8%) uomini e 248 donne (41,3%) hanno completato l’intero questionario. I partecipanti di età compresa tra 18 e 45 anni, con una storia di attività sessuale, che hanno fornito il consenso informato sono stati inclusi nello studio.

Partecipanti o loro partner a cui sono state diagnosticate malattie sistemiche (n = 23), disturbi mentali (n = 12), malattie a trasmissione sessuale (n = 9) e altre gravi condizioni che hanno portato a disfunzioni sessuali o che assumevano farmaci che alteravano il sesso la funzione (n = 14, incluso l’abuso di alcol e il consumo di droghe) è stata esclusa   5 . Anche le persone omosessuali o bisessuali (n = 7) e le donne in gravidanza e in allattamento (n = 29) sono state escluse dallo studio.

RISULTATI

Dei 553 partecipanti che hanno completato il sondaggio, 459 (83%) sono stati inclusi nelle analisi (270 uomini e 189 donne). Tutti i partecipanti erano di etnia cinese Han. Le caratteristiche della popolazione dello studio sono presentate nella Tabella 1.

La maggior parte degli intervistati (72%) viveva con i genitori. Circa la metà dei partecipanti (55%) ha subito un deterioramento finanziario durante l’epidemia COVID-19.

Tabella 1

Caratteristiche demografiche e cambiamenti nei comportamenti sessuali di tutti i partecipanti (n = 459).

ElementiTotale (n = 459)Male (n=270)Femmina (n = 189)
Età (anno)
15-30275(0.60)157(0.58)118(0.62)
31-45184(0.40)113(0.42)71(0.38)
Stato del matrimonio
sposato243(0.53)136(0.50)107(0.57)
celibe216(0.47)134(0.50)82(0.43)
Livello scolastico
college o inferiore216(0.47)122(0.45)94(0.50)
laurea breve195(0.42)119(0.44)76(0.40)
master o superiore48(0.10)29(0.11)19(0.10)
Situazione finanziaria attuale
Ottimizzare10(0.02)8(0.03)2(0.01)
immutato195(0.42)104(0.39)91(0.48)
deteriorarsi254(0.55)158(0.59)96(0.51)
Relazione con il partner
fine188(0.41)114(0.42)74(0.39)
generale203(0.44)111(0.41)92(0.49)
terribile68(0.15)45(0.17)23(0.12)
Vivere con i genitori
331(0.72)185(0.69)146(0.77)
no128(0.28)85(0.31)43(0.23)
Numero di partner sessuali
aumentare27(0.06)13(0.05)14 (0,07)  a
immutato230(0.50)112(0.41)118(0.62)
ridurre202(0.44)145(0.53)57(0.30)
Desiderio sessuale
aumentare64(0.14)48(0.18)16(0.08) b
immutato281(0.61)149(0.55)132(0.70)
ridurre114(0.25)73(0.27)41(0.22)
Frequenza sessuale
aumentare92(0.20)48(0.17)44(0.23)
immutato199(0.43)114(0.42)85(0.45)
ridurre168(0.37)108(0.40)60(0.32)
Soddisfazione sessuale
aumentare67(0.15)29(0.11)38(0.20) c
immutato232(0.51)155(0.57)77(0.41)
ridurre160(0.35)86(0.32)74(0.39)
Comportamenti sessuali rischiosi
non c’è368(0.80)200(0.74)168(0.89)
aumentare5(0.01)3(0.01)2(0.01)
immutato16(0.03)13(0.05)3(0.02)
ridurre70(0.15)54(0.20)16(0.08)

Nota: “a, b, c” segna la differenza statisticamente significativa tra uomini e donne. Per a: F = 25.02, df = 2, p = 0,001; Per b: F = 12.09, df = 2, p = 0,002; Per c: F = 14,49, df = 2, p = 0,001.

Secondo il presente studio, il 25% dei partecipanti ha sperimentato una riduzione del desiderio sessuale, mentre solo il 18% degli uomini e l’8% delle donne ha sperimentato un aumento del desiderio sessuale. 

La differenza tra uomini e donne era statisticamente significativa (F = 12,09, df = 2, p = 0,002) e la differenza qui riportata è attribuita alla diminuzione (F = 3,99, df = 1, p = 0,046) e all’aumento (F = 10,28, df = 1, p = 0,001) nel desiderio (rispetto a invariato).

I risultati hanno mostrato che il 44% dei partecipanti ha riportato una diminuzione del numero di partner sessuali, con uomini leggermente più probabilità rispetto alle donne di segnalare una diminuzione del numero di partner sessuali (53% vs. 30%).

C’è stato un buon accordo tra uomini e donne in termini di frequenza sessuale, con circa il 37% dei partecipanti che ha riportato una riduzione della frequenza sessuale. Una sottoanalisi degli individui sposati ha mostrato che tutti i partecipanti presentavano caratteristiche simili, il 49% degli uomini sposati e il 29% delle donne sposate hanno riportato una diminuzione del numero di partner sessuali e il 36% degli uomini sposati e il 28% delle donne sposate ha riferito una diminuzione nella frequenza delle attività sessuali.

Attraverso l’analisi della regressione multipla, abbiamo scoperto che l’età, la relazione con il partner e il desiderio sessuale erano strettamente correlati alla frequenza sessuale (Tabella 2).

Durante l’epidemia di COVID-19, il 32% degli uomini e il 39% delle donne ha subito una riduzione della soddisfazione sessuale. La differenza tra uomini e donne era statisticamente significativa (F = 14,49, df = 2, p = 0,001). 

Inoltre, la maggior parte dei partecipanti con una storia di esperienze sessuali a rischio ha avuto una riduzione dei comportamenti sessuali a rischio dopo l’epidemia di COVID-19. In effetti, solo cinque persone hanno riportato un aumento dei comportamenti a rischio durante questo periodo.

Tavola 2

Correla la frequenza sessuale tra i soggetti come determinato dall’analisi della regressione logistica.

variabiliAnalisi invariateAnalisi multivariata
POP95%CI
Età (anno)0.0160.480.0410.25∼0.81
Stato del matrimonio0.483
Livello scolastico0.625
Situazione finanziaria attuale0.0411.450.1981.22∼1.95
Relazione con il partner0.0102.390.0341.74∼2.96
Vivere con i genitori0.0280.650.2250.24∼0.82
Numero di partner sessuali0.635
Desiderio sessuale0.0022.230.0081.25∼3.01
Soddisfazione sessuale0.0011.830.0551.14∼2.36
Comportamenti sessuali rischiosi0.086

RIFERIMENTI

1. Bedford J., Enria D., Giesecke J. COVID-19: towards controlling of a pandemic. Lancet. 2020 [Google Scholar]

2. Duan L., Zhu G. Psychological interventions for people affected by the COVID-19 epidemic. Lancet Psychiatry. 2020 [Google Scholar]

3. Zhang J., Wu J., Li Y. Influence Factors of Sexual Activity for Internal Migrants in China. Sex Med. 2018;6:97–107. [PMC free article] [PubMed] [Google Scholar]

4. Lynn B.K., Lopez J.D., Miller C., Thompson J., Campian E.C. The Relationship between Marijuana Use Prior to Sex and Sexual Function in Women. Sex Med. 2019;7:192–197. [PMC free article] [PubMed] [Google Scholar]

5. Kling J.M., Sidhu K., Rullo J. Association Between Alcohol Use and Female Sexual Dysfunction From the Data Registry on Experiences of Aging, Menopause, and Sexuality (DREAMS) Sex Med. 2019;7:162–168. [PMC free article] [PubMed] [Google Scholar]

6. Mark K.P., Vowels L.M., Leistner C.E. Not Tonight, Honey:” Reasons Couples Do Not Engage in Sex and Their Impact on Satisfaction and Desire. J Sex Med. 2020;17:431–441. [PubMed] [Google Scholar]

7. Ashenhurst J.R., Wilhite E.R., Harden K.P., Fromme K. Number of Sexual Partners and Relationship Status Are Associated With Unprotected Sex Across Emerging Adulthood. Arch Sex Behav. 2017;46:419–432. [PMC free article] [PubMed] [Google Scholar]

8. Graziottin A. Prevalence and evaluation of sexual health problems–HSDD in Europe. J Sex Med. 2007;4(Suppl 3):211–219. [PubMed] [Google Scholar]

Source:
Wiley

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.