domenica, Luglio 25, 2021
HomeHealthCareCOVID-19: Come può un hobby avere un effetto positivo sulla salute mentale?

COVID-19: Come può un hobby avere un effetto positivo sulla salute mentale?

La pandemia ha messo a dura prova la salute mentale di molte persone . Data la paura del virus e le restrizioni governative sui movimenti, molti possono comprensibilmente sentirsi più soli, ansiosi e depressi del solito.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha persino pubblicato una guida su come le persone possono prendersi cura della propria salute mentale durante questo periodo difficile. Il consiglio chiave include cercare di mantenere uno schema regolare di alimentazione, sonno, igiene ed esercizio fisico .

Ma una raccomandazione meno ovvia è assicurarti di trovare ancora il tempo per fare le cose che ti piacciono. In effetti, la ricerca mostra che avere un hobby è collegato a livelli più bassi di depressione e può persino prevenire la depressione per alcuni.

Perdere interesse e gioia per le cose che normalmente ti piace fare è un sintomo di cattiva salute mentale. Conosciuto come anedonia, questo è un sintomo comune della depressione ed è qualcosa da cui i pazienti dicono che vorrebbero più sollievo, probabilmente perché i farmaci usati per trattare la depressione mirano ad altri sintomi e non sembrano alleviarlo.

Per alcune persone, l’anedonia è uno dei primi sintomi della depressione e può persino essere utilizzata per prevedere la gravità della depressione che una persona potrebbe sperimentare.

Quindi, trovare il tempo per i tuoi interessi e piaceri, come un hobby, durante il blocco potrebbe essere un modo per evitare l’anedonia e la depressione. Infatti la prescrizione sociale è un metodo di trattamento in cui i medici possono chiedere ai pazienti con depressione da lieve a moderata di intraprendere un intervento non medico (come un hobby) per migliorare la loro salute mentale.

Poiché gli antidepressivi possono essere meno efficaci in quelli con depressione lieve, questa strategia di trattamento può comunque aiutare i pazienti con depressione a trovare sollievo dai loro sintomi.

Finora, alcuni studi hanno dimostrato che i programmi di prescrizione sociale che chiedono ai pazienti di dedicarsi a hobby come il giardinaggio o l’arte sono benefici per la salute mentale e il benessere.

L’evidenza mostra anche che anche per quelli con depressione clinica, alcuni trattamenti psicologici – come l’attivazione comportamentale, che richiede ai pazienti di programmare in tempo per fare cose che portano loro piacere e gioia – migliorano i sintomi della depressione.

Una vasta gamma di attività e hobby può svolgere un ruolo nella prescrizione sociale e nell’attivazione comportamentale, come l’esercizio, suonare uno strumento, disegnare, leggere o fare bricolage.

Sistema di ricompensa
La ragione per cui trovare il tempo per gli hobby può funzionare ha a che fare con il modo in cui influenzano il sistema di ricompensa nel cervello. Quando prendiamo parte a un hobby che ci piace, vengono rilasciati messaggeri chimici nel cervello (noti come neurotrasmettitori), come la dopamina, una sostanza chimica che ci aiuta a provare piacere. Queste sostanze chimiche benefiche possono quindi farci desiderare di fare di nuovo l’hobby e sentirci più motivati ​​a farlo.

Quindi, anche se all’inizio potremmo non sentirci motivati ​​a dedicare del tempo a un hobby, una volta che lo iniziamo e proviamo il piacere associato, questo darà il via al nostro sistema di ricompensa e successivamente la nostra motivazione a farlo di nuovo. Questo è qualcosa che stiamo cercando in modo più approfondito nel nostro laboratorio.

Oltre al piacere e alla motivazione, gli hobby possono portare anche altri vantaggi. Gli hobby fisici possono, ovviamente, migliorare la tua forma fisica e altri possono persino migliorare la tua funzione cerebrale. La ricerca suggerisce che alcuni hobby, come suonare uno strumento musicale, possono migliorare la tua memoria, mentre gli hobby artistici (come la lettura o i puzzle dei giochi da tavolo) sono segnalati per prevenire la demenza più avanti nella vita.

Quindi, se ti senti meno del normale durante la pandemia, forse prova a trovare il tempo per impegnarti di nuovo con alcuni hobby che potresti aver apprezzato in passato o provarne di nuovi. Puoi anche cercare aiuto o guida dal tuo medico di famiglia o da un terapista per trovare il trattamento migliore per te.


La pandemia COVID-19 con la sua incertezza ha imposto un grande disagio mentale al pubblico in generale, ai suoi pazienti e agli operatori sanitari [4]. La pandemia e la sua continua segnalazione nei media hanno aumentato i problemi psicologici legati al disagio come ansia, depressione e insonnia [5,6].

Al momento, non esiste un trattamento stabilito per COVID-19 o alcun vaccino per una protezione specifica contro di esso. Il test per COVID-19 non è ampiamente disponibile e manca di sensibilità e specificità desiderabili [7,8]. Anche il test dei suoi anticorpi non è abbastanza accurato o facilmente disponibile.

Pertanto, le attuali misure di sanità pubblica includono la prevenzione della trasmissione da persona a persona della malattia separando le persone. Tra gli approcci che vengono utilizzati vi sono (1) l’isolamento in cui le persone infette vengono separate dagli individui non infetti; (2) quarantena e sorveglianza della febbre dei contatti che sono stati esposti ma non sono ancora sintomatici; (3) contenimento della comunità in cui l’allontanamento sociale e il movimento del pubblico in generale sono limitati da sforzi come “ordini di restare a casa” (quarantena a livello di comunità) [9].

Tali misure aggravano ulteriormente il disagio emotivo sperimentato dagli individui. La pandemia ha anche un aspetto economico importante con milioni di persone che perdono il lavoro, che è una grande fonte di disagio emotivo [10,11].

La paura associata a questa pandemia è responsabile dell’attivazione dell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene (HPA) [12]. L’ipotalamo libera l’ormone di rilascio della corticotropina (CRH) in risposta al disagio emotivo, che a sua volta attiva la ghiandola pituitaria per liberare l’ormone adrenocorticotropo causando la liberazione del cortisolo dalla corteccia surrenale.

Il cortisolo, un ormone glucocorticoide, influisce sul corpo in diversi modi. Ad esempio, influisce sul ciclo sonno / veglia, sul metabolismo del glucosio, regola la pressione sanguigna e aumenta l’energia in modo da poter gestire lo stress [13]. Tutti questi effetti alla fine esauriscono le risorse energetiche del corpo a lungo termine e compromettono anche l’immunità e la resilienza mentale [14].

Sebbene i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) abbiano fornito alcune linee guida per ridurre lo stress e avviare il coping [9], il bisogno del momento sembra essere quello di pianificare e disporre di risorse e tecniche per una salute mentale a lungo termine e una migliore salute emotiva gestione. Rapporti recenti dell’Organizzazione mondiale della sanità invitano ad un’azione globale per investire e rafforzare i servizi di salute mentale per evitare un’imminente crisi della salute mentale [15].

La salute mentale denota benessere emotivo, psicologico e sociale [16]. La salute mentale positiva e la psicologia positiva hanno un ruolo imminente da svolgere durante questa crisi di salute pubblica senza precedenti. Sebbene ci sia abbastanza letteratura basata sull’evidenza sull’applicazione di tecniche di salute mentale positiva a livello individuale per la riduzione dello stress o l’appagamento della vita, la sua applicazione in uno scenario pandemico è minimamente esplorata [17,18].

Lo scopo di questo commento è quello di affrontare la situazione inaspettata e incerta sperimentata a causa di questa pandemia (che è quella di causare ansia, allarme, panico) e un profondo senso di paura continua fornendo ai lettori tecniche e strategie comprovate dalla ricerca per generare e mantenere felicità momentanea e permanente, realizzazione e diritto a essere positivi e a una vita positiva.

Verranno esplorate alcune delle strategie come nutrire e mantenere le connessioni sociali (mantenendo le distanze fisiche), consapevolezza e vita momentanea, impegno per gli obiettivi e resilienza [19], in particolare dalla sua applicabilità all’attuale pandemia COVID-19. Gli autori esploreranno inoltre la scienza dello sviluppo e del mantenimento della gratitudine come una forte strategia in questo percorso.

Felicità e strategie di benessere mentale

Le strategie per la felicità classicamente delineate nel libro di Lyubomirsky “The How of Happiness” ruotano attorno a (a) vivere nel presente, (b) gestire lo stress (che è delineato più avanti in questo articolo) e (c) investire nelle connessioni sociali [19]. Allo stesso modo delineare strategie per ampliare il tuo pensiero, aumentare il tuo rapporto di positività e contestare il pensiero negativo e la paura (che è ovvio durante le pandemie) aiuta notevolmente a mantenere il benessere ai suoi livelli più alti [20].

La pratica quotidiana della meditazione Mindfulness aiuta a calmare la mente e previene il costante chiacchiericcio mentale interno. È stato inoltre dimostrato che questo focalizza la tua attenzione sul momento presente e molte ricerche esistenti hanno dimostrato gli sforzi della sua pratica nel mantenere e nutrire una migliore salute mentale. [21,22].

Ad esempio, la popolazione studentesca ha tratto grandi benefici da un corso di consapevolezza in termini di miglioramento del benessere, diminuzione dello stress e aumento della resilienza [23]. Benefici simili sono stati osservati in diverse popolazioni come gli anziani [24], gli adolescenti [25] e gli educatori [26]. Una revisione sistematica [27] e un’altra meta-analisi [28] hanno scoperto che la riduzione dello stress basata sulla consapevolezza (MBSR) era efficace nel ridurre lo stress, la depressione, l’ansia e l’angoscia e nel migliorare la qualità della vita di individui sani.

Il ruolo della religione e della preghiera nel ridurre lo stress non può essere enfatizzato in modo tale che gli studi hanno dimostrato che la preghiera gioca un ruolo significativo che non è meno della meditazione e di altre tecniche mente-corpo nel ridurre lo stress [29]. Le connessioni sociali (alcune delle quali vengono spiegate in seguito) hanno mostrato associazioni comprovate tra benessere a lungo termine [30,31,32], e questo potrebbe essere praticato in un ambiente di “blocco” per mezzo di telefonia, messaggi e video- contatto con familiari, amici e colleghi.

Gratitude Science e Building Gratitude for Positive Mental Health

Il ruolo della gratitudine dispositiva e / o di tratto nel benessere mentale è uno sviluppo relativamente recente nella psicologia positiva [33,34]. Ci sono alcuni possibili meccanismi di applicazione della gratitudine per la generazione di un benessere mentale positivo che porta a una soddisfazione di vita prolungata e allo sviluppo della vita come:

  • (a) assaporare esperienze di vita positive, in particolare in epoche di pandemie come passare del tempo con i propri figli, mangiare sani o dedicarsi a hobby mentre si è in casa potrebbe essere gioioso;
  • (b) costruire emozioni positive, che aiutano in attività creative come scrivere, suonare uno strumento, dipingere e cantare, e infine
  • (c) impegnarsi in connessioni sociali tramite mezzi elettronici e video-chat con la famiglia e gli amici, che aiutano a generare legami sociali che portano a relazioni migliori, elevata autostima e benessere psicologico generale [35]

Vivere al chiuso e non uscire all’aperto a causa di “blocchi” in una pandemia offre un’opportunità a livello individuale per l’autointrospezione e la valutazione e la riformulazione degli eventi attuali e pianificati attraverso una lente positiva e impegnandosi nella risoluzione attiva dei problemi [34]. Costruire e mantenere la gratitudine attraverso azioni di gentilezza, essere grati di vivere e godere di tutti i benefici che la vita offre aiuta anche ad affrontare situazioni stressanti costruendo la resilienza permanente [35].

Applicazione delle teorie comportamentali nella promozione del benessere mentale

Ci sono diversi determinanti della salute mentale positiva come la resistenza, il senso di coerenza, il supporto sociale, l’ottimismo e l’autostima [36] che sono importanti nel contesto di COVID-19. Secondo la teoria della robustezza [37], tre attributi possono migliorare il nostro adattamento. Il primo è il “controllo” che riguarda la convinzione di poter influenzare l’ambiente. Nel caso di COVID-19, il controllo può venire dall’adozione di tutte le misure precauzionali che sono sotto il proprio controllo.

Se uno ha perso il lavoro, deve comunque mantenere un senso di controllo e continuare a cercare alternative. Aderire a tali misure aiuterà a sopportare gli effetti negativi del disagio e ad avere una migliore salute mentale. Il secondo attributo della resistenza è quello dell ‘”impegno”, che riguarda il proprio profondo coinvolgimento in qualunque cosa si faccia.

Con COVID-19, se si è confinati a casa si può essere coinvolti in attività creative come scrivere, cucinare, disegnare e altre attività che ci tengono occupati. Cercare un lavoro se si è perso il lavoro con impegno ridurrà anche il disagio. Tale impegno nelle attività quotidiane aiuterà a far fronte allo stress e ad ottenere una migliore salute mentale.

Il terzo e ultimo attributo della robustezza è quello della “sfida”, che riguarda la capacità di intraprendere il cambiamento, affrontare nuove attività e cercare strade per la crescita. La pandemia COVID-19 offre ampie opportunità per la sfida, che se sfruttata in modo appropriato, può promuovere una salute mentale positiva.

La seconda teoria che è rilevante per COVID-19 è la teoria del senso della coerenza [38,39]. Le tre componenti del senso di coerenza sono comprensibilità, gestibilità e significatività. La comprensibilità riguarda la capacità di vedere il fattore di stress che si affronta come qualcosa di sensato nel contesto della sua struttura, coerenza, ordine, chiarezza e prevedibilità. Con COVID-19, la comprensibilità del fattore di stress viene persa e sostituita dall’incertezza, che si traduce in angoscia.

La seconda componente della gestibilità riguarda la capacità di credere che le risorse sotto il proprio controllo siano sufficienti per soddisfare le richieste poste dai fattori di stress. Con COVID-19, a volte si può sentire di essere sopraffatti, ma ancora una volta ricordare a se stessi che il problema è temporaneo e la soluzione è insita nel problema farà molto per ridurre l’angoscia e promuovere una salute mentale positiva.

L’aspetto finale del senso di coerenza è quello della significatività, che riguarda la convinzione che la vita abbia un senso e che i fattori di stress nella vita siano degni di impegnarsi per affrontarli. Richiede accettare i fattori di stress nella vita come sfide invece di sentire che sono gravosi. Questo tipo di atteggiamento nell’affrontare crisi di qualsiasi tipo legate al COVID-19 è vitale non solo per affrontare il disagio emotivo, ma anche per avere successo nella vita.

La terza teoria che è rilevante nella pandemia COVID-19 è quella del supporto sociale, che è l’aiuto ottenuto attraverso le relazioni sociali [40,41]. Il supporto sociale è stato classificato in quattro tipi:

  • (1) supporto emotivo che richiede la fornitura di comprensione, cura, amore e favorisce la fiducia;
  • (2) supporto informativo che richiede la fornitura di informazioni, consulenza e guida;
  • (3) supporto strumentale che richiede la fornitura di un aiuto tangibile;
  • (4) supporto alla valutazione che fornisce aiuto valutativo. Durante questi periodi di pandemia COVID-19, tutti questi tipi di supporto sociale sono molto necessari.

Uno ha bisogno di supporto emotivo per tamponare il disagio emotivo; è necessario un supporto informativo per tenersi al passo con gli ultimi sviluppi sulla malattia, le risorse e le opportunità; uno ha bisogno di supporto strumentale sotto forma di risorse tangibili e uno ha bisogno di supporto di valutazione su vari aspetti dell’affrontare la pandemia e la sua influenza sulla propria vita.

Un’altra teoria legata ad una buona salute mentale è quella dell’ottimismo [42], che richiede di aspettarsi il miglior risultato possibile in ogni situazione ed è un comportamento appreso [43]. L’ottimismo, nel contesto COVID-19, opererà migliorando i propri sforzi per evitare la malattia aumentando la propria attenzione alle informazioni riguardanti la sua minaccia, migliorando direttamente la capacità di adattamento e costruendo uno stato d’animo positivo.

Un’ultima teoria popolare nel campo della salute mentale e nel linguaggio comune è quella dell’autostima [44,45]. Un atteggiamento favorevole di se stessi o la fiducia nella propria autostima è molto importante per la salute mentale e deve essere mantenuto durante la pandemia COVID-19, indipendentemente dalle circostanze.

“Ansia da morte” e pandemia di COVID-19

Il concetto di ‘ansia da morte’ – l’ansia e il disagio psicologico tra gli esseri umani a causa di pensieri legati alla paura della morte nell’attuale pandemia di COVID-19 – è cresciuto di recente in modo tale che la ‘coronafobia’ è stata abbastanza evidente come un costrutto predittivo generalizzato ansia insieme a ansia da morte nella popolazione [46].

Fortunatamente, questa ansia può essere misurata [47] e le tecniche utilizzate per gestirla. Sebbene alcune delle strategie suggerite dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, come la riduzione al minimo dei feed di notizie e la promozione dell’uso dei social media, potrebbero essere utili [48], la ricerca emergente suggerisce il ruolo dei discorsi positivi e della terapia cognitivo comportamentale come modalità efficaci per modificare o attenuare l ‘”ansia di morte” [49,50].

L’interferenza del pensiero, pensieri particolarmente fastidiosi legati alla paura della morte a causa di COVID-19 possono essere molto disturbanti per gli individui, e queste strategie promuovono lo stile di coping “centrato sul problema” [51] per la riduzione dello stress e, insieme alle strategie comportamentali menzionate in precedenza , potrebbe essere molto efficace.

link di riferimento: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7551187/


link di riferimento: Fonte:  The Conversation

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Most Popular