La nuova sottovariante SARS-CoV-2 BA.2.3.7 con mutazione del picco K97E sta causando malattie neurologiche critiche nei bambini

0
33

Un rapporto allarmante che coinvolge studi di casi documentati e analisi del genoma virale da parte di medici, pediatri e ricercatori di un centro medico terziario a Taiwan, ovvero il Tri-Service General Hospital che fa parte del National Defense Medical Center, ha scoperto che un una nuova variante SARS-CoV-2 – sottovariante Omicron del sotto-lignaggio BA.2.3.7 sta causando malattie neurologiche critiche tra i bambini infettati da tale variante.

I ricercatori medici hanno presentato il loro rapporto all’International Journal of Infectious Diseases, sottoposto a revisione paritaria.
https://www.ijidonline.com/article/S1201-9712(22)00500-8/fulltext

A Taiwan, un’altra ondata di pandemia è iniziata nell’aprile 2022. Tra i casi segnalati nell’infanzia, diversi pazienti hanno presentato sintomi gravi, tra cui convulsioni, sintomi meningei ed encefalopatia. Queste complicazioni sono state segnalate anche a Hong Kong (Tso et al., 2022) e in Giappone a causa della precedente epidemia di Omicron.

Tuttavia, gli studi nei rapporti mancavano di dati sul sequenziamento del genoma virale. Pertanto, abbiamo studiato i pazienti pediatrici con complicazioni simili ricoverati nel nostro ospedale durante l’epidemia e abbiamo tentato di chiarire i punti in comune tra loro.

Discussione

Sulla base dei risultati dei nostri pazienti, l’aumento dei marcatori di citochine e infiammazione, pur avendo risultati negativi della PCR nel liquido cerebrospinale, può portare alla conclusione che le cause di questi gravi sintomi neurologici potrebbero essere correlate a stati iperimmuni piuttosto che all’invasione virale diretta del SNC.

La nostra analisi delle otto sequenze TSGH ha indicato che una nuova sottospecie Omicron BA.2.3.7 con la speciale proteina S K97E potrebbe essere stata prodotta a Taiwan e queste sequenze sono simili dal Giappone, dagli Stati Uniti e da Hong Kong.

La posizione di K97 è tra due fogli beta e il bordo della regione della cavità drogabile del dominio NTD della proteina S (Di Gaetano et al., 2021) e su di essi sono stati osservati alcuni estesi eventi di ubiquitinazione (Stukalov et al., 2021) che potrebbe avere effetto sulla regolazione immunitaria. Inoltre, sono state segnalate anche mutazioni della regione NTD nella proteina S che consentono l’evasione immunitaria (Harvey et al., 2021).

Pertanto, la mutazione K97E, che non è stata osservata in precedenza a Taiwan, spiega potenzialmente l’improvviso aumento dell’incidenza di gravi sintomi neurologici nei pazienti pediatrici a causa del suo possibile effetto sulla regolazione immunitaria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.