Israele un modello per l’Europa sul reinsediamento dei migranti, “lo afferma un ufficiale svedese”

0
1373

L’immigrazione ebraica russa ha dato a Israele il carburante per lo Start-Up nazionale – e l’immigrazione siriana può fare lo stesso per l’Europa, secondo il capo di start-up di Stoccolma.
Per alcuni, le scene di profughi siriani che violano le mura di Europa presagire difficoltà monumentali, come il modo di reinsediare molte persone, l’acculturarsi di persone che non hanno mai vissuto in una democrazia, e come integrare i costumi conservatori dell’Islam con quelli dell’Europa liberale .

Ma Olef Zetterberg, Business Manager Regionale per Stoccolma, Svezia – il cui compito è quello di sviluppare partnership e attirare le imprese a sua area – li vede più come attività in divenire.

“Coloro che gridando di chiudere la frontiera sono miopi”, ha detto Zetterberg.

“In questo modo, teniamo fuori talenti che possono innovare e rafforzare la nostra economia e la società.”

E il modello di ruolo per la Svezia, e tutta l’Europa, è proprio qui in Israele, ha detto Zetterberg. “Assorbendo gli ebrei russi ha fatto miracoli per il vostro paese, e credo che noi in Svezia, e in Europa in generale, ora abbiamo l’opportunità di portare questo tipo di immigrati al successo a all’innovazione dei nostri paesi”.

Zetterberg ha parlato a margine del vertice della città di Tel Aviv, un evento annuale dove urbanisti e funzionari di governo si riuniscono per discutere di come la tecnologia può aiutare gli abitanti delle città a vivere meglio, più sano, e vive più sicuri.

Zetterberg di è forse un audace – o per lo meno insolito – posizione in un’epoca che ha fermamente adottato il motto “. Buoni recinti fanno per buoni vicini” Zetterberg concorda sul fatto che assorbire un gran numero di arabi, africani, e immigrati asiatici da paesi in via di sviluppo o da regioni politicamente ed economicamente in difficoltà porrà una grande sfida, ma crede che l’Europa non ha davvero altra scelta.

Olef Zetterberg (Courtesy)

Olef Zetterberg (Courtesy)

“Sono assolutamente consapevole delle sfide di assorbire decine o addirittura centinaia di migliaia di persone” diverse “nelle società omogenee”, ha detto Zetterberg, che proviene dalla Svezia, tradizionalmente una delle società più culturalmente omogeneo in Europa. La Svezia ha una popolazione di soli dieci milioni di persone, il che significa che una comunità di decine di migliaia di immigrati sarebbe evidente. “Naturalmente deve essere fatto in modo intelligente, ma ci sono precedenti per il successo in questo tipo di azione.

Tra i migliori esempi – sia del processo e il beneficio – di un assorbimento di massa è la storia dell’immigrazione ebraica russa in Israele negli anni 1980 e 1990.

“Voi israeliani più di molti altri dovreste conoscere il valore di accettare gli immigrati”, ha detto Zetterberg. “Gli ebrei russi che sono venuti, molti credono, sono stati la spina dorsale di quello che divenne la Start-Up nazione, portando con loro le competenze e la motivazione. Mentre le sfide furono diverse – non si doveva affrontare la questione religiosa , come facciamo con i migranti siriani – il fatto è che anche una piccola società in grado di assorbire un gran numero di immigrati con successo “.

E mentre Zetterberg è familiare come chiunque con storie sensazionali del lato negativo delle comunità musulmane in Europa – dalle comunità in Francia e in Gran Bretagna, dove la polizia non osa intromettersi nel sistema giudiziario interno imposto da religiosi musulmani sui loro greggi, senza riguardo per diritti individuali e le leggi del paese – non crede che quelle storie dovrebbero scoraggiare i paesi ad accettare gli immigrati musulmani.

“Ogni religione e cultura ha diversi ceppi, alcuni più radicali di altri.

Questo è vero per gli ebrei ei cristiani, e non c’è ragione per cui non dovrebbe essere vero per i musulmani.

Non si può dipingere qualsiasi gruppo con un unico pennello – e sappiamo che ci sono un sacco di media e alta borghesia musulmani che hanno prosperato in Europa e negli Stati Uniti, e che Rabbrividisco all’idea di ISIS o Al Qaeda e nel modo in cui li rappresentano “.

L’immigrazione corrente, Zetterberg crede, potrebbe essereil momento per l’Europa da sfruttare per avere una notevole spinta di sviluppo.

“Queste persone sono in gran parte qualificate ed istruite, come dimostra il fatto che hanno speso una grande quantità di denaro per i trafficanti che li hanno fatti entrare in Europa.

Il fatto spiacevole è che l’Europa, come è noto, si trova ad affrontare una scogliera demografica, e senza sangue nuovo ci accingiamo a scomparire nel nulla.

Gli immigrati sono giovani, ambiziosi e qualificati – solo gli ingredienti di cui abbiamo bisogno ed aiutarli porta automaticamente l’Europa a guardare verso un futuro di prosperità “.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.