ISRAELE – La polizia limita l’accesso al Monte del Tempio a seguito di disordini

0
1200

Masked Palestinians secure the door of Jerusalem’s Al-Aqsa Mosque, one of Islam’s holiest sites, on September 27, 2015. (AFP PHOTO/AHMAD GHARABLI)

Solo gli uomini di età superiore ai 50 e le donne sono ammessi,  dopo che  palestinesi mascherati hanno scagliato pietre e petardi contro la polizia.

Distretto di polizia di Gerusalemme, la domenica sera sono stati imposti severi limiti di età per l’accesso per i musulmani al Monte del Tempio, sulla scia di violenza nel sito nella prima parte della giornata.
Con effetto immediato, saranno ammessi solo gli uomini di età superiore ai 50 e le donne di tutte le età in visita al monte che ospita la moschea di al-Aqsa, uno dei luoghi più sacri dell’Islam, il canale 10 della televisione israeliana ha riferito.

La polizia in un comunicato : “La polizia sta facendo uno sforzo enorme per consentire i fedeli che vogliono esprimere  la loro fede”.

La polizia aveva limitato l’accesso ad alcuni fedeli musulmaninei giorni scorsi a causa della violenza manifestata, ma poi l’ordine sie è ristabilito e tutto era tornato alla calma.
Domenica scorsa, il monte era aperto esclusivamente ai fedeli musulmani, tenendo lontano i visitatori ebrei , nel tentativo di mantenere la calma.
Alcuni religiosi ebrei tradizionalmente ascendono al sito, poichè è considerato il più santo nel giudaismo durante la settimana della festa  di Sukkot che ha avuto inizio Domenica sera.

Il ministro della Difesa Moshe Ya’alon aveva ordinato alla polizia di consentire ai fedeli musulmani israeliani il libero accesso, mentre in Cisgiordania uomini palestinesi sotto i 35 anni sono rimasti esclusi all’accesso.

La domenica  decine di palestinesi mascherati hanno cominciato a  lanciare sassi e petardi contro la polizia israeliana presso il sito.
Mentre i musulmani hanno chiuso quattro giorni di festa del Eid al-Adha, gli ebrei hanno cominciato a preparare per Sukkot.
Non ci sono notizie di feriti negli agenti  antisommossa che hanno disperso la folla in rivolta.

(Israel Police video of Sunday’s clashes)

Il Monte del Tempio, il terzo luogo santo dell’Islam e sede della al-Aqsa e la Cupola della Roccia, ha visto numerosi alterchi tra polizia israeliana e palestinesi nelle ultime settimane, scatenando un diffuso malcontento dentro e intorno alla capitale.

La Polizia di Gerusalemme la Domenica pomeriggio ha accusato i legislatori israeliani arabi di non riuscire a calmare le tensioni nel sito.
In una dichiarazione sulle violenze, la polizia ha detto: “Le guardie  [dell’autorità musulmana che sovrintende il sito] Waqf non hanno fatto nulla per fermare la rivolta giovanile, e nemmeno i membri della Knesset dall’elenco (arabo) misto, il quale arrivati al Monte del Tempio non hanno fatto nulla per fermare la profanazione del sito con la vernice, pietre e petardi. ”
La polizia ha individuato MK Hanin Zoabi, accusandola di infiammare la situazione con i commenti fuorvianti circa la moschea di al-Aqsa.
Zoabi, ha detto la polizia, aveva falsamente sostenuto che la moschea di al-Aqsa sarebbe stata chiusa per i musulmani la Domenica e aveva acclamato “una dichiarazione di guerra.”

Ma, le autorità hanno sottolineato: “Oggi il Monte del Tempio era aperto ai soli fedeli musulmani, e questa affermazione è del tutto priva di fondamento e sembra progettato per infiammare le passioni, portando a scontri e danni alle forze di sicurezza e civili innocenti.”

La polizia ha invitato “la leadership araba a dimostrare responsabilità e chiedere il  mantenimento dell’ordine.”

La polizia è in stato di allerta da questa domenica mattina dopo che i rapporti con gli estremisti si erano asserragliati nel complesso di al-Aqsa durante la notte, in previsione di possibili scontri.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.