Documenti trapelati dalle email del direttore della CIA rivelano riflessioni sulla tortura in l’Iran e l’Afghanistan

0
1259

Le e-mail, ottenute da un hacker all’inizio di questa settimana, provenienti dagli account di posta elettronica privati di Brennan, che il capo della CIA sembra aver usato per lavorare su diversi progetti di intelligence relativi nel 2007 e 2008.

Concentrarsi sulla tortura

I documenti trapelati sono presunte bozze contenenti discussioni su “sfide per la Comunità dell’Intelligence degli Stati Uniti  in un post guerra fredda e post-9/11 mondo,” con proposte in materia di “metodi di tortura.”

Tra i documenti raccolti dalle e-mail personali di Brennan c’è una lettera del maggio 2008 di Christopher Bond, vice-presidente del comitato ristretto del Senato per Intelligence, che propone un modo per bandire la tortura, pur continuando a interrogare i “detenuti di alto livello.”

Sia il direttore della National Intelligence (DNI) che il direttore della CIA, al momento si era opposto alle proposte che limitano metodi di interrogatorio alle 19 tecniche esplicitamente autorizzate nel manuale dell’esercito (AFM).
“Piuttosto che autorizzare le agenzie di intelligence ad utilizzare solo quelle tecniche che sono ammesse sotto la AFM, credo che l’approccio più prudente è quello di precludere l’utilizzo di tecniche specifiche che sono vietate sotto la AFM”, ha scritto Bond.
Ciò consentirebbe l’uso di metodi di interrogatorio non esplicitamente autorizzati nel manuale, ma ancora considerati accettabili dalle Convenzioni di Ginevra e altre leggi.

Bond elenca i metodi che dovrebbero essere proibiti: “costringere il detenuto ad essere nudo, compiere atti sessuali, o pose in un modo sessuale; porre cappe o sacchi sulla testa di un detenuto e con nastro adesivo sugli occhi; l’applicazione di percosse, scosse elettriche, ustioni, o forme analoghe di dolore fisico; ‘Waterboarding;’ utilizzando i cani di lavoro militari; indurre ipotermia o lesioni di calore; lo svolgimento di finte esecuzioni; e privando il detenuto di cibo adeguato, acqua o cure mediche “.

Legami con l’Iran

Una nota chiama il Conundrum dell’Iran, che ha dato dei consigli a “chi prende la residenza al 1600 di Pennsylvania Avenue, nel gennaio 2009,” ha sottolineato la necessità per i negoziati con Teheran. Brennan ha una storia di sviluppo politico dell’Iran nel corso dei secoli, ha criticato la repubblica islamica per il suo sostegno dei terroristi, ma ha anche elogiato gli sforzi dei diplomatici iraniani nei negoziati nel post-talebani. La nota è stata scritta nel 2007, quando Brennan ha lavorato all’analisi Corp (TAC), una società di intelligence e di analisi da lui fondata.
All’inizio di questa settimana, un hacker adolescente americano con pensieri filo-palestinesi ha sostenuto che aveva hackerato gli account di posta elettronica personali di funzionari della sicurezza degli Stati Uniti , il direttore della CIA Brennan erain mezzo a loro.
Richiedere istruzioni chiare ai servizi segreti

Un altro documento parla di progetto del luglio 2007 che propone delle riforme all’interno della comunità dell’intelligence statunitense. Uno dei suggerimenti di Brennan è quello di estendere i termini del direttore della CIA e il direttore della National Intelligence a 10 anni. Ciò eliminerebbe queste posizioni dal “ciclo di appuntamenti politici di parte” e “garantirebbe la continuità necessaria alla guida dell’intellifence degli Stati Uniti” – lo ha apertamente scritto.

“Discussioni Backroom che si traducono in direttive presidenziali di dubbia legalità non sono in linea con i nostri fondamenti costituzionali,” Brennan ha scritto, chiedendo “mandati chiari, responsabilità definite e criteri precisi per le operazioni di intelligence nazionali”, così le agenzie dell’intelligence possono conoscere i propri limiti e ciò che è loro richiesto.

Invece, ha detto, “l’attuazione inefficace” delle riforme del 2004 che hanno creato DNI ha “provocato confusione e la concorrenza tra le agenzie di intelligence.”
Arenati senza una strategia in Afghanistan

Il gruppo di hacktivisti Anonymous ha anche pubblicato frammenti di diversi documenti, tra cui un rapporto non datato di Louis Tucker, Minoranza Personale Direttore presso la Select Committee on Intelligence del Senato, al vicepresidente Bond.

Tucker riferisce che si è recato in India, Afghanistan e Pakistan con quattro colleghi, per visitare un certo numero di città e funzionari. Si lamentava che il Comando Centrale degli Stati Uniti (CENTCOM) a Bagram, in Afghanistan “è rimasto fortemente non supportato” in tutto il viaggio ed in ogni fase.

“Tutti abbiamo parlato sui problemi in Afghanistan e Pakistan ma ha confessato che non esistono alcun tipo di strategie globali USG per la regione”, lo ha scritto Tucker. “Piuttosto, abbiamo osservato individui di qualità che servono giudiziosamente nelle proprie corsie non governate da una coordinata strategia globale.”

Il gruppo ha concluso questa mancanza di coordinamento è stato il più grande contributore al fallimento degli Stati Uniti per raggiungere la stabilità regionale, sollecitando lo sviluppo di una strategia globale basata su obiettivi degli Stati Uniti chiaramente definiti nella regione.

Ci hanno anche consigliato chegli Stati Uniti dovevano evitare attacchi transfrontalieri nelle Aree tribali di amministrazione federale (FATA) del Pakistan,  rischiando di alienare il governo pakistano e l’opinione pubblica internazionale.

Ultimo, ma non meno importante, il gruppo ha invitato i legislatori a resistere al ritornello di “inviare più truppe”, poichè sarebbe un ricetta utile solo per un disastro senza una strategia.

Hacked by ‘cracka’

Alcuni dei documenti sono stati pubblicati su Twitter, con le parti modificate di essi riferito, resi pubblici da un hacker sotto il nome utente “cracka.” Oltre alla posta elettronica del capo della CIA, l’adolescente ha affermato di avere accessoall’account di AOL personale di Brennan, che conteneva l’applicazione ufficiale per il nulla osta di amssima sicurezza.

Il Servizio FBI ed i serviz segreti ha detto che stanno studiando la situazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.