GERMANIA OCCIDENTALE : OLTRE 50% DEI LAVORATORI ERANO EX-NAZISTI

0
1232

Oltre la metà dei lavoratori del Ministero degli Interni della Germania Occidentale erano ex-nazisti

Un numero considerevole di dipendenti del Ministero dell’Interno della Germania Ovest erano ex nazisti tra il 1949 e il 1970, secondo un rapporto appena rilasciato.

Dal 1949 fino al 1970, oltre la metà del Ministero della staff del interni della Germania Ovest erano ex-nazisti, tra cui ex membri di SA e SS, secondo un team di ricercatori presso il Centro di Storia Contemporanea (ZZF) di Potsdam che ha trascorso 11 mesi indagando tra i fascicoli del personale del ministero.
Una relazione intermedia presentata dagli storici a Berlino il Mercoledì ha dichiarato che durante tale periodo, una media del 54 per cento dei dipendenti del ministero erano ex nazisti, anche se tra il 1956 e il 1961 la percentuale si gonfiava ad un massimo di 66 per cento, secondo Deutsche Welle.
Secondo il rapporto, circa il 5-8 per cento del personale del ministero era composto da ex membri delle SS.
Dr. Frank Bosch, il ricercatore responsabile del progetto, ha affermato che nel 1949 essendo un ex membro del partito nazista (NSDAP) non è stata considerata una “cosa cattiva”.
“C’era la convinzione che erano persone che avevano fatto il loro dovere in un momento difficile”, ha detto Bosch , sostenendo che nel dopoguerra la Germania Ovest aveva bisogno di persone con una formazione giuridica per gestire la sua burocrazia e c’era spesso altra scelta che impiegare ex-nazisti.
Inoltre, molti candidati ha “semplicemente mentito” sul loro passato durante il processo di reclutamento.
Tuttavia, anche quando il loro passato è stato scoperto, di solito non ci sono state conseguenze, secondo DW.

Gli autori dello studio hanno sottolineato che la formazione dei  funzionari hanno avuto un impatto significativo sulle politiche e le decisioni legislative che hanno emanato, “con l’atteggiamento fondamentalmente antisemita del Dipartimento affari esteri presso il ministero federale degli Interni, nonché nelle pratiche di censura del Dipartimento Culturale “, cioè può servire come un chiaro esempio, DW aggiunge.
Il rapporto cita anche l’esistenza di una rete di ex nazisti che hanno aiutato gli altri ex membri del NSDAP a trovare un lavoro sicuro in Germania Occidentale del dopoguerra.
Ad esempio, Hans Globke, co-autore del commento giuridico ufficiale delle leggi di Norimberga, che ha revocato la cittadinanza a degli ebrei tedeschi, ha ricoperto la carica di direttore dell’Ufficio del Cancelliere della Germania Ovest  dal 1953 fino al 1963 ed è stato uno stretto confidente del Cancelliere Konrad Adenauer , ed è stato quindi in grado di esercitare una grande influenza sulla assunzione di alti funzionari.
Secondo AP, lo studio dovrebbe essere completato nel 2018.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.