GERMANIA : Scandalo – 70 anni di pensioni ai combattenti nazisti spagnoli

0
2386

Il governo tedesco sta continuando a pagare le pensioni ai soldati spagnoli che volontariamente hanno combattuto a fianco dei nazisti contro le forze russe durante la seconda guerra mondiale.

A seguito di un’interrogazione parlamentare scritta dal deputato Andrej Hunko del Partito della Sinistra, il governo tedesco ha ammesso che sta ancora onorando l’accordo raggiunto con l’ex dittatore spagnolo Francisco Franco, che ha incoraggiato attivamente combattenti di unirsi alle forze naziste nella lotta contro la Russia tra il 1941 e il 1943.

Come parte dell’accordo, Berlino paga ogni anno più di US $ 116.000 (€ 107.000)  di pensioni ai superstiti e le famiglie di coloro che hanno combattuto a fianco dei nazisti sul fronte orientale come parte della Divisione Azul (Blue Division).

Nel 1962 è stato fatto un accordo tra Franco e la Repubblica federale di Germania che ha visto la Divisione Blu dei combattenti, vedove e gli orfani in modo che possano ricevere una pensione statale.
In cambio il governo spagnolo ha accettato di pagare un risarcimento alle vedove delle vittime nell’ambito della Legione Nazista Condor, che ha bombardato la Spagna durante la guerra civile del 1936-1939.
E’ stata la Legione Nazista Condor ad effettuare il bombardamento infame della città basca di Guernica, che ha ispirato famoso dipinto di Pablo Picasso con lo stesso nome.

Gli attivisti baschi hanno maltrattato il governo tedesco in seguito alle rivelazioni, mentre il deputato Andrej Hunko del Partito della Sinistra , la cui domanda innescato l’ammissione di Berlino, è stato feroce con funzionari.
Il deputato Andrej Hunko ha affermato :
“E ‘uno scandalo che quasi 70 anni dopo la fine della guerra la Germania continua a pagare più di € 100.000 all’anno per collaboratori nazisti. Queste persone hanno volontariamente aderito ai fascisti tedeschi in una guerra di sterminio in Europa orientale, ed è incomprensibile che il governo tedesco continui con questi pagamenti, mentre tante vittime della guerra sono ancora in attesa per la loro giusta compensazione. ”

Secondo i dati del governo tedesco, 47.000 volontari spagnoli si sono uniti ai nazisti nel combattimento come parte di un accordo che impediva alla Spagna di entrare ufficialmente in guerra.
L’operazione è stata vista come un compromesso per il sostegno militare delle forze di Franco ricevute dalla Germania di Adolf Hitler e l’Italia di Benito Mussolini durante la guerra civile spagnola del 1936-1939.
La risposta scritta del parlamentare ha detto che 22.000 membri della Divisione Blu Spagnola furono uccisi, feriti o dichiarati dispersi durante la Seconda Guerra Mondiale.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.