VIDEO – Parigi: Radicalizzando la nuova generazione di giovani musulmani

0
1238
Muslim youth rioting in Sarcelles in support of Hamas (Photo: © Reuters)

Ore prima dell’attacco di Parigi, un imam in Francia ha utilizzato il più potente strumento nel suo arsenale: la narrazione del vittimismo.

L’impunità di cui i paesi occidentali hanno dato ai predicatori islamisti / estremisti e imam nelle moschee hanno dato luogo ad un clima di radicalizzazione nella prossima generazione di musulmani.
Si tratta di un fenomeno che i governi occidentali dovranno confrontare con se stessi sperano di sradicare il terrorismo che affligge il mondo di oggi.

Uno delle più grandi tattiche usate è quella della radicalizzare dei giovani musulmani è la narrazione della vittimizzazione.

Come scrive l’attivista anti-islamista Majid Naawaz nella sua autobiografia avvincente, radicale: Il mio viaggio nell’estremismo islamico, “Quanto è facile per una vittima la costruzione di una narrazione di mezze verità e ispirare migliaia di persone nel nome di giusta indignazione.”

Ore prima dell’attacco di Parigi, nel sermone del Venerdì alla moschea Aicha a Montpellier, Francia, l’imam Mohamed Khattabi tesseva la sua rete di “mezze verità” di fare proprio questo (vai video qui sotto).

https://youtu.be/BY6_pYXNSHs

Nel frattempo, il Gran Mufti d’Australia, il dottor Ibrahim Abu Mohamed, nei suoi commenti circa l’attacco di Parigi ha chiamato i “fattori causali” del terrorismo.
Nella mente del mufti, “il razzismo, l’islamofobia, limitare le libertà attraverso la cartolarizzazione [sic], la politica estera di doppiezza e interventi militari” sono ciò che provoca il terrorismo.
Ognuno di questi “fattori” parla della narrazione di vittimizzazione.

Come un blogger scrive nell’ Australian Herald Sun, la dichiarazione è una vergogna. peggio ancora è pericoloso e inquietante …che secondo il Mufti ed i suoi imam i principali fattori causali dietro il tipo di terrorismo che ha visitato Parigi … non hanno nulla a che fare anche con le interpretazioni del Corano.

“In effetti, anche lo Stato Islamico – che ha sostenuto di avere un “credito” per l’omicidio di massa – non è menzionato come un” fattore causale “… Non si parla anche dei paesi musulmani, come l’Iran e l’Arabia Saudita, che sponsorizzano gli estremisti e terroristi.
C’è solo che vittimologia familiare e letale – un’accusa che gli orrori scatenati a Parigi e altrove sono guidati dalla crudeltà Occidente che infligge ai musulmani “.

Mentre l’Occidente ha certamente commesso degli errori (e dovrebbe essere riconosciuto), i leader occidentali hanno bisogno di correggere questo racconto falso ed esporre la sua falsità per riconquistare la fiducia dei propri cittadini musulmani.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.