‘Santa’ insegna ai ragazzi a rubare agli infedeli per guadagnare il biglietto per la Siria

0
1517

A Bruxelles, gli adolescenti sono radicalizzati dai predicatori islamici, alcuni dei quali hanno creato una racket del  borseggio per finanziare le loro attività.
Nel quartiere Molenbeek di Bruxelles, Belgio – conosciuta come la “capitale jihadista d’Europa”  i teenagers vengono curati e radicalizzata dai predicatori islamisti, alcuni dei quali hanno creato un racket del  borseggio per finanziare le loro attività.

Secondo un rapporto del Daily Mail, ai ragazzi si insegna a rubare agli “infedeli”, dopo essere indottrinati che il Belgio è il “nemico dell’islam”.
Un furto tipico include le macchine fotografiche, contanti e / o gioielli rubati a ignari turisti o nei locali della stazione Eurostar di Bruxelles.

Un predicatore  è Khalid Zerkani, 41 anni, che ha istituito una rete di trafficanti ad Istanbul, in Turchia.
Conosciuto come “Babbo Natale”, Zerkani prima governa i ragazzi e poi li invia in Siria per unirsi allo Stato islamico.
Il viaggio è una ricompensa per qualsiasi ragazzo che effettua costantemente 10 rapine al giorno.

I ragazzi pagano un bonus di $ 2.500 per un viaggio in Siria, oltre ad dato un extra di $ 600 per pagare il costo del contrabbando dalla Turchia alla Siria.
Chi torna riceve un bonus di $ 4700.

La mente dietro gli attentati di Parigi, Abdelhamid Abaaoud (che è stato ucciso dalle forze francesi), così come kamikaze Ibrahim Abdeslam e suo fratello Salah (ancora a piede libero) sono cresciuti a Molenbeek.
Il quartiere ospita 100.000 persone, la stragrande maggioranza immigrati.

Negli ultimi dieci anni, è diventato sempre più violento Molenbeek e radicalizzato: l’alcool non era più disponibile e donne sono state costrette all’uso del velo.
Le donne non musulmane e gay affrontano costanti molestie ed i negozi degli ebrei sono stati costretti a chiudere i battenti anni fa a causa delle minacce da parte di bande di giovani.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.