ISIS : uccide giornalista Ruqia Hassan e spia account Facebook

0
1557

I terroristi ISIS Uccidono Giornalista Donna e gli Hackerano profilo Facebook

Terroristi Daesh / ISIS hanno hackerato il sito Facebook di una giornalista (Ruqia Hassan) la cui esecuzione è stata tenuta segreta dal gruppo per 3 mesi per ottenere informazioni sui suoi amici e colleghi attraverso il suo account sui social media.
Ruqia è stata ucisa perché il gruppo militante ha sostenuto che stava lavorando come agente per il libero esercito siriano FSA (un gruppo ribelle).
La sua esecuzione è stata confermata da Abu Mohammed, fondatore di un gruppo anti-ISIS.
Tuttavia, il gruppo terroristico ha avuto successo nella raccolta di informazioni sui suoi amici, colleghi e altri giornalisti che lavoravano con lei.
La città di Raqqa è stata utilizzata dal gruppo militante quale location dimostrativa per la realizzazione di moltisime esecuzioni che includono anche tutti coloto che vanno contro le loro decisioni o cercano di agire come spia.
Ruqia aveva studiato filosofia presso l’Università di Aleppo e sostenuto l’opposizione del presidente siriano Bashar al-Assad.
Quando il gruppo militante ha conquistato la città di Raqqa, ha iniziato a postare status e immagini relative ai problemi e la routine quotidiana delle regole dei militanti.
Quando l’ISIS ha cercato di vietare il WiFi nella regione, Ruqia ha fatto dell’umorismo nero su Facebook inviando un messaggio come questo:
“Vai avanti e tagliare Internet, i nostri piccioni viaggiatori non si lamentano”.
Il suo account di Facebook è stato abbastanza attivo fino al 21 luglio; Ruqia è stata catturata nel mese di agosto e tenuta rinchiusa per qualche tempo, fino a quando il gruppo militante non l’ha uccisa.
Il suo account di Facebook è diventato attivo appena la settimana scorsa, quando i suoi amici e colleghi hanno cominciato a ricevere messaggi da lei, secondo The Independent.

RIP signora coraggiosa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.