Twitter sospende 125.000 account che istigano atti terroristici

0
1308

Twitter sospende 125.000 account che istigano atti terroristici

Twitter ha annunciato che nel 2015 ha sospeso oltre 125.000 account coinvolti nell’istigazione di azioni violente e terroristiche.

Sul suo blog ufficiale, Twitter ha promesso di continuare a combattere contro gli account che promuovono l’ideologia violenta.
Ricordate, nel gennaio 2015, Twitter è stato citato in giudizio dalla vedova di un americano ucciso in Giordania che accusa l’azienda di social media di dare voce allo Stato islamico.

Anche se non è chiaro, l’ultimo post del blog potrebbe essere una spiegazione sufficiente per raffreddare la situazione nella causa legale.

Condanniamo l’uso di Twitter per promuovere il terrorismo e le regole di Twitter mettono in chiaro che questo tipo di comportamento o di qualsiasi minaccia violenta, non è consentito sul nostro servizio.

Twitter ha anche rivelato che, al fine di garantire una risposta rapida e la revisione di spam e account legati al terrorismo, l’azienda ha aumentato la sua squadra che rivedere i rapporti.
Ma non è tutto, Twitter sta anche collaborando con le forze dell’ordine, come l’FBI e le organizzazioni che lavorano per contrastare i contenuti estremisti in linea.

Mentre Twitter sta eliminando gli account relativi all’ISIS il gruppo Anonymous di hacktivisti non è da meno.
Nel 2015, gli hacktivisti hanno dichiarato di aver segnalato e bloccato 26.000 account dell’ISIS su Twitter oltre che le pagine su Facebook.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.