Anonymous prende di mira i Governi Africani Corrotti

0
1957

La linea degli hacktivisti Anonymous si rivolge paesi africani per protestare contro la crescente corruzione nel settore pubblico.

Gli attacchi informatici sono stati condotti sotto la bandiera dell’ OpAfrica in cui i paesi interessati sono Etiopia, Sudan, Sud Sudan, Sud Africa, Tanzania, Ruanda Uganda e Zimbabwe.

Gli hacker di Anonymous che in passato hanno hackerato il governo sudafricano e il Dipartimento statunitense nei siti web dell’agricoltura per OpMonsanto, sono ritornati in azione e questa volta hanno colpito nel server del Ministero delle Finanze Ugandese e una società sotto il governo Ruandese.

Durante l’attacco al il dominio finance.go.ug gli hacker sono stati in grado di violare il server del ministero e sono riusciti a far trapelare un tesoro di dati che è ora sono disponibile on-line.

I dati trapelati comprendono la banca dati del sito, circa 500 + nomi degli utenti, numeri di telefono, e-mail e le password criptate.

Un’altra lista nella stessa cartella contiene circa 100 nomi utente e le password criptate.

Per ciò che concerne il governo ruandese i dati trapelati possono essere etichettati come devastanti, perchè gli hacker hanno violato il server della banda larga della Systems Corporation (BSC), una società di tecnologia dell’informazione responsabile della fornitura di un servizio di videoconferenza per il settore pubblico.

Gli hacker sono stati in grado di accedere al sistema delle e-mail e degli indirizzi online della società.

Gli hacker hanno fatto trapelare i nomi delle persone che lavorano per l’azienda, i numeri di telefono, indirizzi e-mail e password criptate.

Anonymous ha lasciato un messaggio … molto chiaro :

“Noi siamo Anonymous e LulzSec sostenitori e faremo in modo che i governi corrotti avrebbero ascoltato a noi o noi continueremo a loro imbarazzante – E ‘ora di porre fine alla loro corruzione e nutrire i poveri.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.