COVID-19: primo confronto diretto tra vaccini Pfizer e Moderna da dati vaccinali reali

0
119

Nel primo confronto diretto dell’efficacia dei vaccini Pfizer-BioNTech e Moderna COVID-19, i ricercatori hanno esaminato le cartelle cliniche elettroniche dei veterani che avevano ricevuto ciascun vaccino.

Entrambi i vaccini sono stati altamente efficaci nel prevenire gli esiti di COVID-19 come infezione documentata, ospedalizzazione e morte.

Tuttavia, è stato scoperto che il vaccino Moderna offre un maggiore livello di protezione, compreso un rischio inferiore del 21% di infezione documentata e un rischio inferiore del 41% di ospedalizzazione, secondo il team di ricerca, i cui risultati sono stati pubblicati il ​​1 dicembre 2021, nel New England Journal of Medicine.

“Entrambi i vaccini sono incredibilmente efficaci, con solo rari casi di svolta”, ha affermato il dott. JP Casas, membro del team di ricerca composto da esperti del Dipartimento degli affari dei veterani degli Stati Uniti (VA), della Harvard TH Chan School of Public Health, e Brigham and Women’s Hospital.

“Ma indipendentemente dal ceppo predominante – Alpha prima e poi Delta – Moderna ha dimostrato di essere leggermente più efficace”, ha affermato Casas, epidemiologo e professore associato presso il Brigham and Women’s Hospital e la Harvard Medical School e direttore esecutivo del Million Veteran del VA. Programma per la genetica e la ricerca sanitaria.

I ricercatori hanno progettato il loro studio comparativo sull’efficacia per affrontare la domanda precedentemente senza risposta su quale dei due vaccini mRNA sia più efficace.

L’efficacia è stata misurata in termini di cinque esiti correlati al COVID: COVID-19 documentato, malattia sintomatica, ospedalizzazione, ricovero in terapia intensiva e morte.

Gli investigatori si sono basati sulle cartelle cliniche elettroniche dei veterani statunitensi che hanno ricevuto uno dei due vaccini COVID-19 tra l’inizio di gennaio 2021 e la metà di maggio 2021.

Come inizialmente progettato, la ricerca si è concentrata sulla variante Alpha che predominava all’epoca. Lo studio ha abbinato 219.842 destinatari del vaccino Pfizer allo stesso numero di destinatari del vaccino Moderna. I due gruppi sono stati abbinati in base a una varietà di fattori clinici e demografici che potrebbero influenzare i risultati.

Durante il periodo di follow-up di 24 settimane dello studio, il rischio stimato di infezione documentata era di 4,52 eventi per 1.000 persone nel gruppo vaccinato Moderna e 5,75 per 1.000 nel gruppo Pfizer. Ciò rappresenta un eccesso di 1,23 casi di infezione documentata per 1.000 persone nel gruppo Pfizer.

I ricercatori hanno anche osservato un eccesso di COVID-19 sintomatico (0,44 eventi), ospedalizzazione (0,55 eventi), ricovero in terapia intensiva (0,10 eventi) e morte (0,02 eventi) per 1.000 persone nel gruppo Pfizer rispetto al gruppo Moderna, ma questi le differenze erano minori.

Questo modello di un rischio inferiore per Moderna ha resistito in un’ulteriore fase di ricerca che copre un arco di tempo con Delta come ceppo principale. In questo confronto, l’eccesso di rischio di infezione documentata nell’arco di 12 settimane è stato di 6,54 eventi per 1.000 persone per il vaccino Pfizer, rispetto a Moderna.

Dato il lasso di tempo più breve disponibile per questa ricerca supplementare, l’infezione è stata l’unico risultato analizzato dai ricercatori. Inoltre, le stime sono state considerate meno precise perché un numero inferiore di individui era idoneo per questa analisi.

Studi randomizzati che confrontavano i vaccini mRNA con i placebo avevano precedentemente dimostrato che entrambi i vaccini erano molto efficaci contro l’infezione sintomatica da COVID-19 (efficacia del 95% per Pfizer-BioNTech, 94% per Moderna) e benefici simili erano stati osservati nell’uso del vaccino nel mondo reale.

“Data l’elevata efficacia dei vaccini Moderna e Pfizer, confermata dal nostro studio, uno dei due è raccomandato a qualsiasi individuo a cui offrisse una scelta tra i due”, ha affermato il primo autore dello studio, il dottor Barbra A. Dickerman, un istruttore di epidemiologia con la Harvard TH Chan School of Public Health.

“Tuttavia, sebbene le differenze stimate nell’efficacia fossero piccole su scala assoluta, potrebbero essere significative se si considera l’ampia scala di popolazione su cui vengono distribuiti questi vaccini. Queste informazioni possono essere utili per gli organi decisionali più grandi”.

L’ampio sistema di record VA, che copre milioni di pazienti a livello nazionale, ha supportato una dimensione del campione molto ampia. Ciò, a sua volta, ha permesso allo studio di identificare anche piccole differenze di efficacia tra i vaccini Pfizer e Moderna. I ricercatori hanno utilizzato una metodologia nota come inferenza causale per rispecchiare il più fedelmente possibile uno studio randomizzato, il gold standard nella ricerca sanitaria. L’inferenza causale è un tipo di analisi dei dati che aiuta i ricercatori a trarre conclusioni definitive su causa ed effetto.

Gli esperti di inferenza causale nel gruppo di ricerca includevano Dickerman e il dottor Miguel A. Hernán, professore di biostatistica ed epidemiologia alla Harvard School of Public Health e direttore del CAUSALab della scuola. Dickerman, Hernán e Casas co-dirigono il Methods Core di VA-CAUSAL, una partnership VA-Harvard incentrata sullo sviluppo di nuovi metodi per l’inferenza causale nella ricerca.

Una sfida primaria per questa ricerca era garantire che i gruppi vaccinali oggetto di studio fossero comparabili rispetto agli attributi, diversi dal vaccino ricevuto, che potrebbero predire l’infezione o la gravità della malattia.

I database VA hanno permesso ai ricercatori di caratterizzare con precisione i destinatari di ciascun tipo di vaccino e di associarli strettamente a età, sesso, razza, posizione geografica e altri attributi che potrebbero influenzare gli esiti relativi a COVID-19.

“Dopo questa attenta corrispondenza, abbiamo scoperto che i due gruppi di vaccini erano estremamente simili in termini di variabili rispetto a un ampio insieme di attributi demografici, geografici e relativi alla salute”, ha affermato Dickerman. “Ciò ha permesso alla nostra analisi osservazionale di produrre risultati eccezionalmente credibili durante un’emergenza globale, quando sono necessarie risposte rapide e gli studi randomizzati possono essere impraticabili”.

Mentre la pandemia globale continua a svilupparsi, il team di ricerca sta lavorando a risposte relative alla sicurezza comparativa, rispetto all’efficacia, dei vaccini Pfizer e Moderna. Dickerman caratterizza la sicurezza comparativa come un “pezzo aggiuntivo del puzzle per supportare il processo decisionale sui vaccini”.

Anche al di là di questa analisi, è necessaria un’ulteriore valutazione dell’efficacia e della sicurezza comparativa dei vaccini, hanno concluso gli autori nel loro articolo del New England of Journal of Medicine. Nel frattempo, date le prove già raccolte, gli autori hanno concluso sui vaccini Pfizer e Moderna considerati nel loro studio, “Data l’elevata efficacia e il profilo di sicurezza di entrambi i vaccini mRNA, uno è fortemente raccomandato”.


. . . . . E … fonte di riferimento: https://www.harvardmagazine.com/2021/12/moderna-more-efficace

Altri ricercatori hanno precedentemente documentato una risposta anticorpale più elevata tra i destinatari del vaccino Moderna e hanno ipotizzato la causa, comprese le differenze nella dose di mRNA, i tempi della prima e della seconda iniezione (l’intervallo di quattro settimane di Moderna contro l’intervallo di tre settimane di Pfizer) e la composizione delle nanoparticelle lipidiche utilizzate per somministrare i vaccini.

Ma “c’è stata la necessità di studi che confrontino i vaccini testa a testa”, scrivono gli autori, che “sono abbastanza grandi da fornire stime precise del rischio per esiti gravi di COVID-19”, che “includano gruppi razziali diversi”, sono progettati con cura e mirano all’efficacia contro diverse varianti del virus SARS-CoV-2. 

Le differenze nei tassi di infezione per i due gruppi vaccinati erano molto piccole: i ricercatori stimano che ci fossero 5,75 infezioni ogni 1.000 persone per il gruppo vaccinato Pfizer e 4,52 infezioni ogni 1.000 persone per il gruppo vaccinato Moderna durante il periodo in cui la variante Alpha era dominante —poco più di un’infezione in eccesso ogni 1.000 persone. Dopo che Delta è diventato il ceppo dominante, i ricercatori hanno riscontrato ulteriori 6,54 infezioni per 1.000 persone nel gruppo Pfizer. 

Poiché entrambi i vaccini sono altamente efficaci, i casi di svolta sono rari e “uno dei due è fortemente raccomandato a chiunque offra la scelta tra i due”, ha affermato il primo autore Barbra Dickerman, ricercatore e istruttore di CAUSALab nel dipartimento di epidemiologia dell’HSPH.

D’altra parte, mentre le differenze nel rischio stimato sono piccole in senso assoluto, aggiunge Dickerman, “possono essere significative per gli organi decisionali più grandi”, come i sistemi sanitari e i governi, “se si considera la vasta scala di popolazione alla quale questi vaccini vengono distribuiti”.

L’attuale studio non ha affrontato la sicurezza comparativa dei due vaccini, un’altra considerazione importante sia a livello individuale che di popolazione. “Questo è qualcosa su cui stiamo indagando attivamente”, ha detto Dickerman (il cui lavoro su un corso di HarvardX sulla causalità nella salute pubblica, insieme all’autore senior e professore di biostatistica ed epidemiologia di Kolokotrones, Miguel Hernan, è stato descritto nell’articolo di Harvard Magazine  del 2017  , “Making a MOOC.”)

NÉ FA LUCE sulla potenziale efficacia di entrambi i vaccini contro la nuova variante, l’Omicron, il cui primo caso negli Stati Uniti è stato segnalato oggi in California. Ma gli scienziati che studiano il virus e le sue vulnerabilità agli anticorpi noti sono molto preoccupati. 

I leader del Massachusetts Consortium for Pathogen Readiness (MCPR) hanno affrontato le molte incognite intorno a Omicron, comprese le sue origini, la trasmissibilità e la sua capacità di eludere i vaccini e i trattamenti esistenti, in una conferenza stampa tenutasi questo pomeriggio.

Jeremy Luban, professore del programma di medicina molecolare presso la University of Massachusetts Medical School che co-conduce il programma di ricerca sulle varianti virali di MCPR, ha affermato che durante il corso della pandemia, i ricercatori sui vaccini, compresi quelli responsabili dello sviluppo della Pfizer, Moderna, e Johnson & Johnson, hanno esaminato campioni di sangue di individui vaccinati per la reattività anticorpale contro ciascuna delle nuove varianti man mano che sono apparse.

“Una delle cose più spaventose di Omicron”, ha detto Luban, “è quante mutazioni ha nei siti critici che sono noti per essere presi di mira dagli anticorpi”.

Mentre Delta ha sette mutazioni nello spike, Omicron ne ha più di 30, molte delle quali non sono mai state osservate in pazienti prima, ma sono state anticipate dagli scienziati che hanno osservato tali mutazioni in presenza di anticorpi durante i test di laboratorio. Nella comunità scientifica, ha affermato, “tutti stanno ruotando per anticipare che saranno necessari cambiamenti nei vaccini”.

È possibile che alti livelli di anticorpi indotti dai recenti booster aiutino anche contro le mutazioni nella proteina spike che il virus usa per entrare nelle cellule. E anche le risposte immunitarie profonde che si basano sulle cellule T possono reggere, hanno detto i ricercatori. 

Ma alcuni dei trattamenti COVID-19 che sono stati recentemente sviluppati, come il cocktail di anticorpi monoclonali di Regeneron, hanno meno probabilità di essere efficaci. Altri che non prendono di mira direttamente la proteina spike, si spera, potrebbero continuare a funzionare.

Jacob Lemieux, un istruttore HMS in medicina e malattie infettive e medico ricercatore presso il Massachusetts General Hospital, ha osservato che epidemie come quella in Sudafrica che ha portato Omicron all’attenzione del mondo possono essere guidate da fattori diversi dall’aumento della trasmissibilità del variante virale, come un evento superspreader.

Ma negli ultimi giorni, ha detto, l'”epidemia in aumento allarmante” lì, con un tasso di positività al test del 16%, aumenta la probabilità che Omicron si diffonda ampiamente durante le prossime settimane e mesi. 

Nahid Bhadelia, professore associato di malattie infettive, direttore del centro per le malattie infettive emergenti presso il Boston University Medical Center e co-leader di facoltà del programma a lungo termine COVID di MCPR, ha affermato che una delle domande più importanti sulla nuova variante, se provoca una malattia più grave, non si saprà per almeno qualche altra settimana. Ma ha anche avuto alcune notizie potenzialmente rassicuranti: gli antivirali attualmente in fase di test non raggiungono la loro efficacia attaccando la proteina spike, che è dove si trovano i cambiamenti di Omicron. Quindi “è meno probabile che tu veda un impatto su di loro nello spazio clinico”, ha detto, “una volta approvati”.

Non è noto come Omicron abbia accumulato così tante nuove mutazioni, ma la speculazione spazia dall’evoluzione in un individuo immunocompromesso, a un salto dagli umani in un ospite animale, e poi di nuovo, in una sorta di “zonosi inversa”. Una cosa è certa, ha sottolineato il professore di medicina Ragon Bruce Walker, uno dei leader di MCPR: questo virus non sta andando via.

 “Speravamo tutti di essere in un posto diverso in questo momento”, ha concluso Lemieux. Ma rispetto al percorso da seguire, ha detto, “ci sono cose che possiamo fare. Fatti vaccinare. Modifica i vaccini. E modificare i trattamenti con anticorpi monoclonali”. 

Vaccinazioni contro il Coronavirus (COVID-19)

Il 54,5% della popolazione mondiale ha ricevuto almeno una dose di vaccino contro il COVID-19.
8,03 miliardi di dosi sono state somministrate a livello globale e ora ne vengono somministrate 32,61 milioni ogni giorno.
Solo il 6% delle persone nei paesi a basso reddito ha ricevuto almeno una dose.

Total vaccinations (per 100)
1 dicembre 20201 dicembre 2021Cambiamento AssolutoRelative Change
Afghanistan22 feb 2021 0.0020 novembre 2021 12.84+12.84
Africa9 gennaio 2021 0.0017.61+17.61
Albania10 gennaio 2021 0.0030 novembre 2021 73.13+73.13
Algeria29 gennaio 2021 0.0026 novembre 2021 27.07+27.07
Andorra25 gennaio 2021 0.7431 ottobre 2021 135.14+134.40+18,162%
AngolaMar 1, 2021 0.0024 novembre 2021 26.60+26.60
Anguilla4 febbraio 2021 0.00131.66+131.66
Antigua and Barbuda16 feb 2021 0.0026 novembre 2021 119.15+119.15
Argentina29 dic 2020 0.00151.02+151.02
Armenia31 marzo 2021 0.0228 novembre 2021 41.02+41.00+205,000%
Aruba29 marzo 2021 24.04150.80+126.76+527%
Asia15 dicembre 2020 0.03117.01+116.98+389,933%
Australia21 feb 2021 0.00152.69+152.69
Austria27 dic 2020 0.01155.54+155.53+1,555,300%
Azerbaigian17 gennaio 2021 0.00103.37+103.37
Bahamas13 marzo 2021 0.0029 novembre 2021 70.59+70.59
Bahrein23 dicembre 2020 2.23167.95+165.72+7,431%
Bangladesh26 gennaio 2021 0.0059.27+59.27
Barbados15 febbraio 2021 1.5630 novembre 2021 100.92+99.36+6,369%
Bielorussia28 dic 2020 0.0021 novembre 2021 63.28+63.28
Belgio28 dic 2020 0.00147.19+147.19
Belize28 febbraio 2021 0.0029 novembre 2021 100.70+100.70
Benin12 maggio 2021 0.0919 novembre 2021 3.08+2.99+3,322%
Bermuda10 gennaio 2021 0.005 novembre 2021 163.21+163.21
Bhutan26 marzo 2021 0.0021 novembre 2021 147.88+147.88
Bolivia28 gennaio 2021 0.0011 novembre 2021 67.96+67.96
Bonaire Sint Eustatius e SabaApr 9, 2021 27.951 set 2021 135.55+107.60+385%
Bosnia Erzegovina11 feb 2021 0.004 novembre 2021 47.61+47.61
Botswana25 marzo 2021 0.0024 novembre 2021 56.42+56.42
Brasile17 gennaio 2021 0.00145.22+145.22
Isole Vergini Britanniche21 maggio 2021 49.4129 novembre 2021 114.75+65.34+132%
BruneiApr 2, 2021 0.00170.42+170.42
Bulgaria29 dic 2020 0.0248.57+48.55+242,750%
Burkina Faso2 giu 2021 0.004 novembre 2021 3.08+3.08
Burundi19 ott 2021 0.0026 novembre 2021 0.01+0.01
Cambogia9 febbraio 2021 0.00169.80+169.80
CamerunApr 11, 2021 0.0029 novembre 2021 3.50+3.50
Canada14 dicembre 2020 0.00159.66+159.66
Cape Verde18 marzo 2021 0.0026 novembre 2021 96.83+96.83
Isole Cayman26 dic 2020 0.0029 novembre 2021 186.29+186.29
Repubblica Centrafricana12 maggio 2021 0.0119 novembre 2021 8.59+8.58+85,800%
Chad10 giugno 2021 0.0327 novembre 2021 1.53+1.50+5,000%
chili24 dicembre 2020 0.0030 novembre 2021 213.38+213.38
Cina15 dicembre 2020 0.10174.24+174.14+174,140%
Colombia17 febbraio 2021 0.0029 novembre 2021 111.36+111.36
ComorosApr 21, 2021 1.5128 novembre 2021 58.89+57.38+3,800%
CongoApr 14, 2021 0.2524 novembre 2021 11.06+10.81+4,324%
Isole Cook25 maggio 2021 24.838 novembre 2021 138.44+113.61+458%
Costa Rica24 dicembre 2020 0.0029 novembre 2021 138.90+138.90
Costa d’AvorioMar 1, 2021 0.0014 novembre 2021 14.22+14.22
Croazia30 dic 2020 0.1930 novembre 2021 101.77+101.58+53,463%
Cuba31 maggio 2021 18.0129 novembre 2021 251.24+233.23+1,295%
Curacao29 marzo 2021 11.90120.26+108.36+911%
Cipro6 gennaio 2021 0.4427 novembre 2021 146.29+145.85+33,148%
Cechia27 dic 2020 0.01126.80+126.79+1,267,900%
Repubblica Democratica del CongoApr 18, 2021 0.0029 novembre 2021 0.21+0.21
Danimarca10 febbraio 2021 5.8630 novembre 2021 169.09+163.23+2,785%
GibutiApr 17, 2021 1.0224 novembre 2021 9.95+8.93+875%
Dominica11 feb 2021 0.0029 novembre 2021 76.93+76.93
Repubblica Dominicana15 feb 2021 0.0030 novembre 2021 126.14+126.14
Ecuador20 gennaio 2021 0.0029 novembre 2021 137.87+137.87
Egitto24 gennaio 2021 0.0028 novembre 2021 38.28+38.28
Il salvatore17 febbraio 2021 0.0030 novembre 2021 140.83+140.83
Equatorial Guinea16 marzo 2021 0.4529 novembre 2021 30.74+30.29+6,731%
Estonia27 dic 2020 0.01111.87+111.86+1,118,600%
Eswatini30 mar 2021 0.0024 novembre 2021 26.14+26.14
EtiopiaApr 8, 2021 0.368.11+7.75+2,153%
Europa0.00127.77+127.77
Unione europea0.00143.87+143.87
Isole Fr Øer29 gennaio 2021 8.145 novembre 2021 159.72+151.58+1,862%
Isole Falkland7 feb 2021 0.00Apr 14, 2021 124.91+124.91
Figi17 marzo 2021 0.0030 novembre 2021 137.02+137.02
Finlandia31 dicembre 2020 0.03149.97+149.94+499,800%
Francia27 dic 2020 0.0030 novembre 2021 156.65+156.65
Polinesia francese2 febbraio 2021 0.7530 novembre 2021 112.83+112.08+14,944%
Gabon22 mar 2021 0.0024 novembre 2021 12:20+12.20
Gambia9 marzo 2021 0.0021 novembre 2021 10.78+10.78
Georgia14 marzo 2021 0.0055.23+55.23
Germania27 dic 2020 0.03148.27+148.24+494,133%
GhanaMar 1, 2021 0.0024 novembre 2021 11.01+11.01
Gibilterra10 gennaio 2021 1.25292.13+290.88+23,270%
Grecia28 dic 2020 0.00138.92+138.92
Groenlandia27 gennaio 2021 4.5425 novembre 2021 136.55+132.01+2,908%
Grenada11 feb 2021 0.0029 novembre 2021 66.10+66.10
Guatemala25 febbraio 2021 0.0030 novembre 2021 55.18+55.18
Guernsey24 gennaio 2021 10:5322 novembre 2021 164.28+153.75+1,460%
Guinea31 marzo 2021 0.4628 novembre 2021 18.22+17.76+3,861%
Guinea-Bissau12 maggio 2021 0.2928 novembre 2021 18.28+17.99+6,203%
Guyana11 feb 2021 0.0086.18+86.18
Haiti16 luglio 2021 0.0019 novembre 2021 1.60+1.60
Alto reddito0.00150.35+150.35
Honduras28 febbraio 2021 0.0329 novembre 2021 79.11+79.08+263,600%
Hong Kong22 feb 2021 0.00125.30+125.30
Ungheria28 dic 2020 0.0129 novembre 2021 148.25+148.24+1,482,400%
Islanda30 dic 2020 1.4230 novembre 2021 188.90+187.48+13,203%
India15 gennaio 2021 0.0089.39+89.39
Indonesia12 gennaio 2021 0.0085.66+85.66
Iran8 feb 2021 0.0027 novembre 2021 123.03+123.03
IraqMar 1, 2021 0.0028 novembre 2021 29.26+29.26
Irlanda28 dic 2020 0.00166.59+166.59
Isola di Man21 gennaio 2021 4.17155.90+151.73+3,639%
Israele19 dic 2020 0.00174.47+174.47
Italy27 dic 2020 0.01160.60+160.59+1,605,900%
Giamaica9 marzo 2021 0.0037.48+37.48
Giappone17 febbraio 2021 0.0030 novembre 2021 156.50+156.50
maglia14 marzo 2021 45.2724 novembre 2021 182.93+137.66+304%
Giordania12 gennaio 2021 0.0076.90+76.90
Kazakistan31 gennaio 2021 0.0088.70+88.70
Kenia4 mar 2021 0.0030 novembre 2021 13.05+13.05
Kiribati1 giu 2021 0.0030 novembre 2021 67.69+67.69
Kosovo28 mar 2021 0.0090.76+90.76
Kuwait28 dic 2020 0.0630 novembre 2021 151.98+151.92+253,200%
Kyrgyzstan28 mar 2021 0.0030.68+30.68
Laos17 marzo 2021 0.5523 novembre 2021 79.00+78.45+14,264%
Lettonia4 dic 2020 0.00118.07+118.07
Libano13 feb 2021 0.0053.31+53.31
Lesotho9 marzo 2021 0.0017 novembre 2021 28.61+28.61
Liberia12 maggio 2021 0.7018 novembre 2021 11.38+10.68+1,526%
LibiaApr 17, 2021 0.0128 novembre 2021 33.57+33.56+335,600%
Liechtenstein21 dicembre 2020 0.0030 novembre 2021 133.63+133.63
Lituania27 dic 2020 0.09138.33+138.24+153,600%
Reddito basso15 feb 2021 0.008.28+8.28
Reddito medio-basso12 gennaio 2021 0.0072.00+72.00
Lussemburgo28 dic 2020 0.0728 novembre 2021 144.52+144.45+206,357%
Macao8 feb 2021 0.0030 novembre 2021 139.58+139.58
Madagascar12 maggio 2021 0.0029 novembre 2021 2.41+2.41
Malawi17 marzo 2021 0.037.29+7.26+24,200%
Malaysia24 febbraio 2021 0.0030 novembre 2021 163.04+163.04
Maldive2 febbraio 2021 0.1630 novembre 2021 142.02+141.86+88,663%
Mali30 mar 2021 0.0028 novembre 2021 4.06+4.06
Malta17 gennaio 2021 2.2730 novembre 2021 185.99+183.72+8,093%
Mauritania26 marzo 2021 0.0024 novembre 2021 36.31+36.31
Mauritius25 gennaio 2021 0.0023 novembre 2021 147.25+147.25
Messico24 dicembre 2020 0.00101.98+101.98
Moldavia5 marzo 2021 0.1030 novembre 2021 40.39+40.29+40,290%
Monaco30 dic 2020 0.0016 set 2021 126.47+126.47
Mongolia22 feb 2021 0.00132.54+132.54
Montenegro20 feb 2021 0.0084.65+84.65
Montserrat8 feb 2021 0.0012 novembre 2021 59.20+59.20
Marocco28 gennaio 2021 0.0028 novembre 2021 130.63+130.63
Mozambico7 marzo 2021 0.0029 novembre 2021 31.55+31.55
Birmania26 gennaio 2021 0.0020 novembre 2021 47.20+47.20
Namibia18 marzo 2021 0.0024 novembre 2021 25.12+25.12
NauruApr 8, 2021 0.0031 agosto 2021 136.70+136.70
Nepal26 gennaio 2021 0.0022 novembre 2021 57,95+57.95
Olanda6 gennaio 2021 0.0229 novembre 2021 143.46+143.44+717,200%
New Caledonia2 febbraio 2021 0.3930 novembre 2021 121.56+121.17+31,069%
Nuova Zelanda18 febbraio 2021 0.0029 novembre 2021 147.14+147.14
NicaraguaMar 1, 2021 0.0095.13+95.13
Niger28 mar 2021 0.0028 novembre 2021 3.87+3.87
Nigeria4 mar 2021 0.0025 novembre 2021 4.66+4.66
Niue21 giugno 2021 0.002 agosto 2021 145.72+145.72
Nord America13 dicembre 2020 0.00125.61+125.61
Macedonia del Nord16 feb 2021 0.0022 novembre 2021 80.46+80.46
Cipro del Nord14 gennaio 2021 0.0026 novembre 2021 161.52+161.52
Norvegia2 dic 2020 0.0030 novembre 2021 158.61+158.61
Oceania2 febbraio 2021 0.01116.01+116.00+1,160,000%
Oman28 dic 2020 0.0323 novembre 2021 113.62+113.59+378,633%
Pakistan02 febbraio 2021 0.0055.09+55.09
Palestina30 marzo 2021 1.5722 novembre 2021 57,91+56.34+3,589%
Panama20 gennaio 2021 0.01128.27+128.26+1,282,600%
Papua New Guinea30 mar 2021 0.0030 novembre 2021 5.12+5.12
Paraguay22 feb 2021 0.0029 novembre 2021 83.94+83.94
Perù8 feb 2021 0.0030 novembre 2021 125.43+125.43
Filippine28 febbraio 2021 0.0080.21+80.21
Pitcairn15 giugno 2021 100.007 set 2021 200.00+100.00+100%
Polonia28 dic 2020 0.01111.21+111.20+1,112,000%
Portogallo27 dic 2020 0.0515 novembre 2021 160.39+160.34+320,680%
Qatar22 dic 2020 0.00170.26+170.26
Romania27 dic 2020 0.0130 novembre 2021 78.04+78.03+780,300%
Russia15 dicembre 2020 0.0287.41+87.39+436,950%
Ruanda15 feb 2021 0.0024 novembre 2021 65.89+65.89
Sant’Elena3 febbraio 2021 1.765 maggio 2021 129.48+127.72+7,257%
Saint Kitts e Nevis22 feb 2021 0.0029 novembre 2021 97.83+97.83
Saint Lucia16 feb 2021 0.0054.80+54.80
Saint Vincent e Grenadine17 marzo 2021 8.0527 novembre 2021 48.95+40.90+508%
Samoa4 maggio 2021 3.7030 novembre 2021 124.28+120.58+3,259%
San Marino27 febbraio 2021 0.1021 novembre 2021 140.58+140.48+140,480%
Sao Tomé e Principe15 marzo 2021 0.0026 novembre 2021 54.33+54.33
Saudi Arabia6 gennaio 2021 0.39134.26+133.87+34,326%
Senegal22 feb 2021 0.0026 novembre 2021 11.11+11.11
Serbia8 gennaio 2021 0.1030 novembre 2021 114.96+114.86+114,860%
Seychelles9 gennaio 2021 0.0029 novembre 2021 181.44+181.44
Sierra Leone14 marzo 2021 0.0026 novembre 2021 10.67+10.67
Singapore11 gen 2021 0.065 novembre 2021 184.89+184.83+308,050%
Sint Maarten (parte olandese)7 maggio 2021 56.7329 novembre 2021 119.06+62.33+110%
Slovacchia4 gennaio 2021 0.0191.38+91.37+913,700%
Slovenia27 dic 2020 0.30129.32+129.02+43,007%
Isole Salomone23 mar 2021 0.0030 novembre 2021 29.55+29.55
SomaliaApr 17, 2021 0.7213 novembre 2021 5.90+5.18+719%
Sud Africa16 feb 2021 0.0042.94+42.94
Sud America24 dicembre 2020 0.00136.46+136.46
Corea del Sud26 febbraio 2021 0.0630 novembre 2021 166.36+166.30+277,167%
Sudan del SudApr 5, 2021 0.0023 novembre 2021 1.92+1.92
Spagna4 gennaio 2021 0.1830 novembre 2021 164.04+163.86+91,033%
Sri Lanka28 gennaio 2021 0.00138.07+138.07
Sudan10 marzo 2021 0.0020 ottobre 2021 3.70+3.70
Suriname22 feb 2021 0.0080.58+80.58
Svezia3 gennaio 2021 0.02156.44+156.42+782,100%
Svizzera21 dicembre 2020 0.0030 novembre 2021 136.71+136.71
SiriaMar 1, 2021 0.0028 novembre 2021 7.78+7.78
Taiwan21 marzo 2021 0.00133.35+133.35
Tajikistan7 maggio 2021 0.7121 novembre 2021 54.28+53.57+7,545%
Tanzania8 agosto 2021 0.1729 ottobre 2021 1.63+1.46+859%
Tailandia27 feb 2021 0.00133.28+133.28
TimorApr 14, 2021 0.2023 novembre 2021 79.47+79.27+39,635%
Andare9 marzo 2021 0.0026 novembre 2021 19.64+19.64
Tokelau21 giugno 2021 0.0012 ottobre 2021 141.52+141.52
TongaApr 20, 2021 2.1430 novembre 2021 110.70+108.56+5,073%
Trinidad e Tobago15 feb 2021 0.0091.99+91.99
Tunisia12 marzo 2021 0.0030 novembre 2021 88.48+88.48
Turchia13 gennaio 2021 0.00141.71+141.71
Turkmenistan28 febbraio 2021 0,8529 agosto 2021 123.91+123.06+14,478%
Isole Turks e Caicos10 gennaio 2021 0.005 novembre 2021 143.64+143.64
TuvaluApr 27, 2021 20.1322 ottobre 2021 101.58+81.45+405%
Uganda9 marzo 2021 0.0015 novembre 2021 10.08+10.08
Ucraina24 febbraio 2021 0.0057.41+57.41
Emirati Arabi Uniti5 gennaio 2021 8.2715 novembre 2021 215.68+207.41+2,508%
Regno Unito10 gennaio 2021 3.9330 novembre 2021 170.07+166.14+4,227%
stati Uniti13 dicembre 2020 0.01137.45+137.44+1,374,400%
Reddito medio-alto15 dicembre 2020 0.06150.59+150.53+250,883%
Uruguay27 febbraio 2021 0.01195.01+195.00+1,950,000%
Uzbekistan31 marzo 2021 0.0030 novembre 2021 99.22+99.22
Vanuatu1 giu 2021 0.0022 novembre 2021 41.21+41.21
Venezuela17 febbraio 2021 0.0029 novembre 2021 91.67+91.67
Vietnam7 marzo 2021 0.0029 novembre 2021 124.36+124.36
Wallis e Futuna23 marzo 2021 11.5930 novembre 2021 107,62+96.03+829%
Mondo0.00102.41+102.41
Yemen9 maggio 2021 0.0628 novembre 2021 2.54+2.48+4,133%
ZambiaApr 14, 2021 0.0029 novembre 2021 5.74+5.74
Zimbabwe18 febbraio 2021 0.0044.00+44.00

Maggiori informazioni:  Barbra A. Dickerman et al, Comparative Effectiveness of BNT162b2 and mRNA-1273 Vaccines in US Veterans,  New England Journal of Medicine  (2021). DOI: 10.1056/NEJMoa2115463

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.