Israele: Chi sono le persone rapite da Hamas nel giorno che resterà per sempre impresso negli annali della storia come un giorno buio per l’umanità – dati – età – fotografie di ciascuno di loro

0
238

Il 7 ottobre 2023, un giorno che rimarrà per sempre impresso negli annali della storia come un giorno oscuro per l’umanità, il sud di Israele è stato invaso da migliaia di terroristi armati di Hamas.

Hanno abbattuto gran parte della barriera di sicurezza di Gaza utilizzando trattori, giochi di ruolo ed esplosivi, lanciando contemporaneamente migliaia di razzi da Gaza.

I terroristi si sono infiltrati nel territorio israeliano con vari mezzi: alcuni hanno sfondato la recinzione con veicoli o a piedi, altri hanno sorvolato la recinzione utilizzando parapendii motorizzati e alcuni hanno persino tentato un’invasione marittima mirata alla spiaggia israeliana di Zikim.

Una volta all’interno, si sono divisi e hanno preso di mira numerose città israeliane e basi dell’IDF che circondano Gaza. Il massacro iniziò quando invasero le città, sparando indiscriminatamente e causando distruzione. Hanno fatto irruzione nelle case dei civili, commettendo atroci atti di violenza tra cui sparatorie, incendi, stupri e decapitazioni. Oltre 1.300 civili furono brutalmente assassinati e più di 200 furono rapiti.

Contemporaneamente, un altro gruppo di terroristi ha preso di mira il Nova Music Festival. Mentre i partecipanti alla festa si svegliavano al suono delle sirene e tentavano di evacuare a causa della minaccia missilistica, i terroristi hanno sparato indiscriminatamente sulla folla. Centinaia furono massacrate, giovani donne violentate, corpi brutalizzati e molte rapite. Successivamente, nell’area del festival furono ritrovati 260 corpi, la maggior parte appartenenti a giovani uomini e donne innocenti venuti per celebrare la pace attraverso la musica.

Nonostante le imboscate alle basi dell’IDF e l’uccisione di soldati da parte dei terroristi, le forze dell’IDF hanno operato per neutralizzare i terroristi e contrastare la loro infiltrazione. Gli osservatori sul campo hanno utilizzato un sistema di avvistamento da cecchino, i carri armati hanno sparato proiettili e sulla scena sono stati schierati elicotteri da combattimento e forze speciali.

Lo Stato di Israele non aveva mai assistito prima ad un attacco così vasto e calcolato sul fronte di Gaza. Gli attacchi iniziali hanno provocato molte perdite, ma ancora di più sono state perse durante le prolungate battaglie per riprendere il controllo delle città e delle basi che circondano Gaza.

Quando le forze armate hanno finalmente ripreso il controllo delle città, si sono trovate di fronte agli spettacoli grotteschi lasciati dalla pura violenza di Hamas: culle e marsupi macchiati di sangue; famiglie trovate senza vita l’una nell’abbraccio dell’altra; animali domestici abbandonati con un cane che si rifiuta di lasciare il letto di un bambino, aspettando i suoi proprietari che non torneranno mai più.

Il 7 ottobre sarà ricordato per sempre come un duro promemoria del fatto che esistono esseri umani capaci di cose assolutamente disumane.

Di seguito l’elenco delle persone rapite dai terroristi di Hamas e portate a Gaza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.