RUSSIA : IL CONFLITTO SPIEGATO CON UN VIDEO

0
1252

 

RUSSIA : Mercoledì mattina, la camera alta del parlamento del Consiglio della Federazione ha concesso il permesso al presidente russo di utilizzare le truppe del paese in Siria.
Il Capo dello staff del Cremlino, Sergey Ivanov, ha detto che la Russia userà solo il suo Air Force in Siria e lo farà su richiesta del presidente siriano Bashar Assad.

Mercoledì pomeriggio, l’aviazione russa ha cominciato a condurre raid aerei contro i ribelli islamici di Al-Nusra Jabhat all’interno delle Latakia e Hama Governatorati nella parte occidentale della Siria.

Queste province sarebbero l’obiettivo primario per l’Aeronautica Militare russa e l’esercito arabo siriana.
Secondo i rapporti, forze aeree russe hanno preso come target  le zone di Al-Lataminah, Kafr Zita, il Jabal Al-Zaweed, Kassab, e Deir Hanna.
Al momento attacchi aerei sono finalizzate alla brench siriano di Al-Qaeda.
Tuttavia, è chiaro che le posizioni ISIS all’interno della Siria orientale saranno prese di mira nel prossimo futuro.
Nel frattempo, la divisione delle forze speciali del Syrian Arab Army  conosciuta come la “Tiger Forces” ha implementato le unità del fronte ad est di Aleppo  per aiutare a risolvere l’assedio della ISIS all’Aeroporto Militare Kuweires.
Rimuovendo l’assedio dall’aeroporto si apriranno ulteriori opportunità di utilizzo del Syrian Air Force nel  conflitto.

E’ molto probabile che la Russia userà il vasto spazio aereo iracheno nel prossimo futuro.
L’Iraq è indispensabile per la lotta della Russia contro ISIS a causa della sua posizione geografica.
In altri casi, attacchi aerei della Russia in Siria orientale sarebbero limitati a causa della capacità dei terroristi di utilizzare le autostrade prive di qualsiasi controllo  in Iraq.

Southfront ha fatto un analisi approfondita, dicendo che : analisi e intelligence hanno riferito che la Russia, l’Iran, Iraq e Siria hanno raggiunto un accordo per mettere a Bagdad un centro di informazioni congiunto per coordinare le loro operazioni contro ISIS.

Il posizionamento degli aerei russi in Siria dà al Cremlino la capacità di modellare e controllare il campo di battaglia sia in Siria che in  Iraq anche se del tutto sproporzionato alle dimensioni della forza russa attualmente presente.
Far accettare agli USA la coalizione tra la Russia, la Siria, l’Iran, l’Iraq e Hezbollah libanesi a sostegno delle operazioni contro ISIS e Jabhat al-Nusra potrebbe essere un grosso problema.

Separatamente, la situazione contemporanea probabilmente può portare alla creazione di una base aerea russa permanente oltre che ad una base navale nel Mediterraneo orientale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.