US: Taglio di $ 80 mln di aiuti ai palestinesi

0
1012

il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha tagliato il suo aiuto economico all’Autorità palestinese da $ 370.000.000 a 290.000.000 $ l’anno – lo hanno comunicato con un report al presidente dell’Autorità Palestinese Mahmoud Abbas.

Il 22 per cento di taglio per l’anno fiscale 2015 avviene in mezzo alle crescenti critiche da parte del Congresso per le incitazioni da parte di funzionari PA delle ultime settimane per i quasi 50 attacchi terroristici in poco più di tre settimane.

Giovedi ‘, la Camera dei Rappresentanti della Commissione Esteri ha votato ad unanimità che i palestinesi devono porre fine all’incitamento contro Israele.

La risoluzione non vincolante approvata dopo un’udienza su istigazione palestinese dice: “l’Autorità palestinese non è pienamente all’altezza dei suoi precedenti accordi con Israele per porre fine incitamento e dovrebbe fare di più per preparare il popolo palestinese alla pace con Israele”.

L’udienza è stata convocata dal presidente della commissione, Rep. Ed Royce (R-CA)

“Questa ondata di violenza non è certo un’ondata casuale” – lo ha detto il deputato.

“E ‘il frutto di anni e anni di propaganda anti-israeliana e indottrinamento – alcuni dei quali sono stati promossi attivamente da funzionari e istituzioni dell’Autorità Palestinese “.

Gli attacchi palestinesi contro gli israeliani sono diventati un evento quasi quotidiano, nelle ultime settimane, in mezzo alle tensioni sul Monte del Tempio, il luogo più sacro del giudaismo ed il terzo più sacro dell’Islam.
A guidare le tensioni, in parte, sono state le accuse palestinesi che Israele ha in programma di modificare i regolamenti del sito, che ospita la Moschea Al-Aqsa e la Cupola della Roccia, per  permettere agli ebrei di pregare.

Mentre Abu Mazen non ha apertamente appoggiato gli attacchi, ma non li ha condannati entrambi, e il primo ministro Benjamin Netanyahu lo ha accusato di incitamento alla violenza richiamando le proteste contro Israele.
Alle Nazioni Unite il mese scorso, Abbas ha accusato Israele di invio di “estremisti” nella moschea di Al-Aqsa.
La settimana scorsa, ha affermato Israele stava uccidendo i palestinesi a sangue freddo, e ha citato come esempio un adolescente palestinese che aveva in realtà perpetrato un attacco terroristico, ma era vivo ed in cura in un ospedale israeliano.

Durante un discorso settembre nella città cisgiordana di Ramallah, Abu Mazen ha salutato rivoltosi palestinesi sul Monte del Tempio, dicendo che qualsiasi sangue versato in difesa del luogo sacro è stato “puro”.

“La Moschea di Al-Aqsa è nostra. La Chiesa del Santo Sepolcro è nostra.

Non hanno diritto di profanare la moschea con i loro piedi sporchi; non permetteremo loro di farlo “, ha aggiunto.

La risoluzione della commissione Affari Esteri della Camera ha avvertito Abbas in una lettera che gli Stati Uniti ridurranno i finanziamenti in proporzione all’incitamento dell’attuale ondata di violenza.

«Vi imploriamo di astenervi dal linguaggio altamente istigatore alla violenza  ed a raddoppiare gli sforzi per sostenere la non-violenza”, lo ha scritto Rep. Kay Granger (R-TX), la presidente della sottocommissione Operazioni Esteri della Camera dei Rappresentanti e del Comitato Stanziamenti oltre alla Rep. Nita Lowey (D-NY), il comitato e  sottocomitato superiore democratico .

“Come ben sapete, ogni assistenza  generosamente fornita dal popolo americano per l’Autorità palestinese si basa sul rispetto della PA ai precetti degli Accordi di Oslo, così come la lotta al terrorismo e l’incitamento alla violenza.”

Il Comitato American Israel Public Affairs  mantiene sul suo sito web  un elenco di legislatori degli Stati Uniti che condannano l’istigazione palestinese.

Un parlamentare parlando durante l’udienza, Rep. Brad Sherman, (D-CA), ha aspramente criticato l’incitamento palestinese, ma anche lamentato l’operato di Israele, in particolare legati al Monte del Tempio, noto anche come il Nobile Santuario.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.