ISRAELE : RoboTeam fornisce al Pentagono robot soldato

0
1380

La gente parla di pace, ma la guerra è un buon affare.
Secondo i dati IHS, il mercato mondiale di armi aveva un fatturato 64400000000 $ nel 2014, di gran lunga superiore al fatturato 56800000000 $ nel 2013.
Israele è stato il settimo esportatore  modilae di armi durante lo scorso anno, una cifra impressionante che si basa in larga misura su tecnologie d’innovazione.

Una delle industrie israelinane più famose nelle armi è RoboTeam, fondata in Israele, ma attualmente opera anche negli Stati Uniti.
La società ha recentemente firmato un contratto strategico 25000000 $ con la US Air Force.
“Abbiamo firmato una serie di contratti di recente,” dice il co-CEO RoboTeam Yosi Wolf, che ha fondato congiuntamente la società con la co-CEO di Elad Levy nel dicembre 2009.
“La US Air Force ha pubblicato una gara d’appalto che ha generato una forte concorrenza,” Wolf spiega .
“Hanno le forze di fanteria, e hanno pubblicato una gara d’appalto per i robot che un soldato potrebbe trasportare. Volevano il miglior sistema al mondo, e il costo non è stato un fattore molto significativo.

“E ‘stata l’occasione di una vita”, aggiunge.
“Non siamo gli unici nel mercato. Abbiamo gareggiato con grandi società statunitensi che fanno robot militari. Abbiamo lavorato molto duramente, fatto prove tecniche che hanno richiesto un lungo periodo di tempo – dopo tanto lavoro è arrivato il verdetto emesso poche settimane fa, abbiamo davvero.. vinto il primo posto. E ‘un progetto quinquennale con un’opzione per altri due anni. Inoltre, ora abbiamo imparato che siamo nella top 10 di Fast 50 di Deloitte lista delle aziende in crescita. ”

Il contratto con l’esercito degli Stati Uniti include non solo i sistemi robotici sviluppati e prodotti da RoboTeam, ma anche regolare manutenzione di tali sistemi.
“Questo vale per ogni luogo nel mondo dove l’esercito degli Stati Uniti è, per esempio la Corea del Sud, il Kuwait, l’Africa e l’Europa. Hanno una grande base in ogni continente che dobbiamo raggiungere. Ad esempio, abbiamo una controllata americana per questo scopo che è il nostro rappresentante del servizio di campo (FSR). Lavorano per noi. Ci sono 10 dipendenti in Maryland che viaggiano in tutto il mondo e negli Stati Uniti, al fine di installare i sistemi “, dice Lupo.
Con tutto il rispetto per gli Stati Uniti, per quanto riguarda l’IDF?

“L’IDF è il nostro cliente a casa. Non posso elencare le applicazioni ed i nomi, ma io posso dire che il 100% della gestione di RoboTeam è composto da funzionari. Noi stessi usiamo l’attrezzatura in servizio di riserva, e questo è ciò che ci permette di comprendere esattamente ciò che è necessario. Senza l’IDF e il Ministero della Difesa, non saremmo dove siamo oggi. L’Amministrazione per lo sviluppo di armi e Infrastruttura tecnologica investe molto in RoboTeam. Le nostre vendite per l’esercito israeliano sono pagate con  l’aiuto dei soldi degli Stati Uniti. ”
Chi sono i vostri investitori?

“Io non ti dirò tutti loro, ma un investitore importante è Generali Financial Holdings, che il dottor Itamar Borowitz rappresenta. Hanno fatto un investimento iniziale. Oggi, posso dirvi che le nostre vendite sono nell’ordine delle decine di milioni di dollari , ogni anno, e l’azienda sta realizzando profitti. I Capitali di rischio e high tech in Israele tendono a stare lontano da sicurezza perché credono che si tratta di un mercato dei monopoli. Ce l’abbiamo fatta nonostante le difficoltà. E ‘come scalare il Monte Everest mentre indossa le pantofole. “

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.