FOLLIA – SPAGNA : Richiesta di Arresto per Netanyahu e Funzionari Israeliani

0
1506
Turchi filo-palestinesi si riuniscono nel quarto anniversario del raid israeliano sulla nave Mavi Marmara. La barca era alla testa di una flottiglia diretta verso la Striscia di Gaza assediata ed è stato presa d'assalto dalle forze israeliane all'alba nel Mediterraneo il 31 maggio 2010, Istanbul, Turchia, 30 maggio 2014. (AP Photo)

Un giudice in Spagna ha emesso una serie di mandati d’arresto per il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e altri sette ex e attuali funzionari israeliani per  un’incursione fatale dalle forze del regime di Tel Aviv su una nave di aiuti a Gaza effettuata nel corso di un 2010.

Secondo quanto riferito dai media spagnoli, il gruppo potrebbe essere arrestato se mettesse piede sul suolo spagnolo, il Jerusalem Post lo ha riferito il Sabato.

Il 31 maggio del 2010, un commando israeliano ha attaccato la MV Mavi Marmara  battente bandiera turca, faceva parte della Freedom Flotilla in alto mare nel Mar Mediterraneo, uccidendo nove cittadini turchi e il ferimento di circa 50 altre persone che facevano parte della squadra sul convoglio di sei navi.
Un decimo morì dopo quattro anni di coma.

Un consiglio delle Nazioni Unite che ha esaminato il caso ha in seguito denunciato l’attacco israeliano alla nave come “eccessivo e irragionevole”.

L’ex ministro degli Esteri israeliano, Avigdor Lieberman, ministro degli Affari Militari Moshe Ya’alon e Ehud Barak, l’ex ministro degli affari militari, l’ex ministro degli Interni, Eli Yishai, ed ex ministro dell’intelligence, Dan Meridor, sono tra quelli implicati nel caso .

Insieme con Netanyahu, i funzionari formano il cosiddetto Forum dei Sette, che è un comitato ad hoc dei ministri che hanno reso decisioni importanti sulla questioni di sicurezza.

Il ministero degli Esteri israeliano, nel frattempo, ha denunciato l’ordine del giudice, con il suo portavoce Emmanuel Nachshon dicendo: “Riteniamo che sia una provocazione. Stiamo lavorando con le autorità spagnole per farlo annullare. Speriamo che finirà presto.”

Il mese scorso, la famiglia di una delle vittime del raid, che è un cittadino americano-turco, ha intentato una causa contro Barak per il raid.

La flottiglia stava tentando di rompere il blocco navale israeliano della Striscia di Gaza, portando aiuti ai palestinesi nell’enclave impoverita.

Gaza è stata bloccata dal giugno 2007, causando un calo del tenore di vita a livelli senza precedenti di disoccupazione e povertà inesorabile.

L’attacco ha suscitato proteste internazionali e creò grandi tensioni tra le relazioni di Tel Aviv e Ankara .

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.