Donald Trump: se vinco i profughi siriani ritorneranno a casa loro

0
1249

Donald Trump ha detto che avrebbe mandato a casa tutti i profughi siriani accolti in USA, . . . . se diventerà presidente.
Il miliardario, che è il capofila nella corsa repubblicana per la Casa Bianca, lo ha detto a un meeting nel New Hampshire: “Se vinco, loro ritorneranno indietro”.
Questo segna un’inversione della politica
– all’inizio di questo mese, in un’intervista a Fox News ha affermato che gli Stati Uniti dovrebbero prendere in più rifugiati.
La crisi degli immigrati ha strangolato vaste arre d’Europa e gli Stati Uniti si sono  impegnati ad accogliere 10.000 rifugiati provenienti dalla Siria entro il prossimo anno.
Mezzo milione di persone hanno attraversato il Mediterraneo verso l’Europa nel 2015, con numerosissime presenze dalla Siria, dove 250.000 persone sono state uccise in una guerra civile.
Mercoledì sera, il signor Trump detto ad un pubblico della   Scuola media superiore Keene : “Ho sentito che vogliamo prendere in 200.000 siriani. questo potrebbe accadere – ma ascoltate, potrebbero anche  essere sostenitori dell’ ISIS [Stato islamico].”.
Descrivendoli come “un esercito di 200.000 uomini”, ha poi aggiunto: “Sto preparando le persone –  avvisandole che stanno arrivando qui dalla Siria come parte di questa migrazione di massa, se vinco, se vinco,se ne torneranno indietro.”

Mr Trump ha fatto dell’immigrazione un elemento centrale della sua campagna elettorale, impegnandosi a costruire un muro sul confine meridionale.
E’ stato duramente criticato dopo aver detto che gli immigrati messicani senza documenti sono stati “portatori di droga , stanno portando la criminalità, sono stupratori”.
I suoi ultimi commenti sul rinpatrio dei  siriani casa sono più in linea con la sua politica intransigente di immigrazione, anche se in contrasto con quello che ha detto all’inizio di questo mese.
Alla domanda se pensava che alcuni dei migranti che viaggiano in Europa dovrebbero essere autorizzati negli Stati Uniti, il magnate di business, ha dichiarato: “Odio questo concetto , ma su una base umanitaria, con quello che sta succedendo, devi.”
Ha accusato il presidente Barack Obama per la crisi e ha aggiunto: “.. Vivono in un inferno in Siria. Continueranno a vivere nell’inferno”

_85844406_syrian_976ap
Gli Stati Uniti hanno permesso l’insediamento a 1.500 siriani  dall’inizio del conflitto di quattro anni fa.
Un certo numero di democratici, tra cui Hillary Clinton, ha esortato gli Stati Uniti per aumentare il numero di siriani da 10.000 a 65.000.
Il Segretario di Stato americano John Kerry si è impegnata a prendere più profughi nel mondo, sollevando il tappo ogni anno da 70.000 a 85.000 il prossimo anno e di 100.000 nel 2017.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.