Impegni degli Stati Uniti: l’assistenza alla sicurezza dell’Ucraina mobilita l’arsenale industriale della difesa contro l’invasione russa

0
32

Dall’invasione illegale dell’Ucraina da parte della Russia nel febbraio 2022, gli Stati Uniti hanno dimostrato un impegno costante nell’aiutare l’Ucraina a difendere la propria sovranità contro gli aggressori russi. Questo impegno ha innescato una notevole risposta all’interno della base industriale della difesa statunitense (DIB), con i partner del settore che si sono fatti avanti per fornire attrezzature e capacità essenziali. Secondo gli ultimi aggiornamenti, gli Stati Uniti hanno impegnato circa 44 miliardi di dollari in assistenza per la sicurezza all’Ucraina , con un approccio articolato che coinvolge sia l’autorità presidenziale che l’Iniziativa di assistenza alla sicurezza dell’Ucraina.

Autorità presidenziale per il ritiro e la sostituzione delle attrezzature Attraverso l’autorità presidenziale per il ritiro, gli Stati Uniti hanno ritirato le attrezzature dal loro inventario militare e le hanno inviate in Ucraina. Questo trasferimento di attrezzature è essenziale per rafforzare le difese dell’Ucraina contro l’invasione russa. Tuttavia, è necessario anche l’impegno a sostituire l’equipaggiamento dell’esercito americano per mantenerlo pronto. A metà novembre, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (DOD) ha stanziato quasi 17 miliardi di dollari per procurarsi la sostituzione delle attrezzature inviate in Ucraina dalle scorte statunitensi.

Iniziativa di assistenza alla sicurezza dell’Ucraina (USAI) Insieme all’autorità di prelievo, il governo degli Stati Uniti si è impegnato nell’Iniziativa di assistenza alla sicurezza dell’Ucraina. Questa iniziativa prevede la stipula di contratti diretti con i partner dell’industria della difesa per la produzione e la fornitura di nuove attrezzature all’Ucraina non appena saranno disponibili. Il DOD ha stanziato oltre 10 miliardi di dollari in fondi verso l’USAI, garantendo un flusso continuo di attrezzature e capacità per sostenere la difesa dell’Ucraina.

Impatto nazionale L’impegno a sostenere l’Ucraina ha avuto un impatto nazionale in tutti gli Stati Uniti. Gli obblighi del Dipartimento della Difesa per il rifornimento dei PDA e gli ordini USAI hanno superato i 27 miliardi di dollari, influenzando direttamente i principali fornitori e fornitori critici in 37 stati. Questo coinvolgimento diffuso riflette lo sforzo collaborativo volto a rafforzare le capacità di difesa dell’Ucraina ed evidenzia l’ampia portata della base industriale della difesa statunitense.

Espansione e modernizzazione delle linee di produzione Oltre all’approvvigionamento di attrezzature, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti è attivamente coinvolto nell’espansione e nella modernizzazione delle capacità produttive degli appaltatori della difesa. Con un impegno di circa 3,3 miliardi di dollari in 18 stati, questi investimenti mirano ad aumentare la capacità del DIB di produrre capacità di difesa vitali. Tra gli articoli prodotti ci sono i proiettili di artiglieria da 155 mm, il sistema di razzi a lancio multiplo guidato e i missili Stinger e Javelin. Questa espansione rafforza la capacità della base industriale della difesa statunitense di soddisfare la crescente domanda di attrezzature di difesa critiche, non solo per l’Ucraina ma anche per la prontezza militare degli Stati Uniti.

Nelle parole di William LaPlante, sottosegretario alla Difesa per l’acquisizione e il sostegno, “A tutti i livelli, la risposta della nostra base industriale statunitense per soddisfare le esigenze di difesa dell’Ucraina è stata davvero storica”. Lo sforzo concertato a livello nazionale in collaborazione con i partner industriali ha svolto un ruolo fondamentale nel sostenere l’Ucraina durante questo periodo difficile.

Mentre la situazione continua ad evolversi, gli Stati Uniti restano fermi nel loro impegno ad assistere l’Ucraina e a rafforzare le sue capacità di difesa di fronte all’aggressione russa. La collaborazione tra il governo degli Stati Uniti e la base industriale della difesa sottolinea l’importanza dei partenariati internazionali nel garantire la sicurezza e la sovranità globale.

IMPEGNI USA

Totale assistenza alla sicurezza statunitense impegnata dall’invasione su vasta scala della Russia il 24 febbraio 2022

  • 155mm Rounds : 2M+
  • 155mm Howitzers : 198
  • Stingers : 2,000+
  • HIMARS : 39
  • Javelins : 10,000+
  • NASAMs : 12
  • Abrams : 31
  • Patriot Batteries : 1
  • Bradleys : 186
  • Strykers : 189

Gli impegni includono anche un’ampia gamma di altri veicoli, sistemi aerei senza pilota, armi leggere, apparecchiature di comunicazione, equipaggiamenti protettivi e altre forniture e servizi. Gli Stati Uniti continuano a lavorare con i loro alleati e partner per fornire all’Ucraina ulteriori capacità di difesa.

AZIONI CONTRATTUALI

Sistemi di produzione e approvvigionamento rapidi utilizzando azioni di contratto non definito (UCA), contratti di consegna indefinita/quantità indefinita (IDIQ) e altri strumenti

Iniziativa di assistenza alla sicurezza dell’Ucraina
Approvvigionamento di articoli per la difesa direttamente dall’industria a sostegno dell’Ucraina

  • Obbligato : $ 12,3 miliardi
  • Impegnato : $ 18,9 miliardi (indica tutti gli importi per i quali il Dipartimento ha notificato al Congresso l’uso previsto)
  • Rimanente : $ 0,0 miliardi
  • Stanziati : 18,9 miliardi di dollari

Sostituzione del prelievo presidenziale ucraino


Sostituzione di attrezzature prelevate dalle scorte statunitensi

  • Obbligato : $ 18,0 miliardi
  • Impegnato : $ 25,9 miliardi (indica tutti gli importi per i quali il Dipartimento ha notificato al Congresso l’uso previsto)
  • Rimanente : $ 0,0 miliardi
  • Stanziati : 25,9 miliardi di dollari

ESPANSIONE DELLA BASE INDUSTRIALE
Aumento della capacità produttiva di capacità critiche

Legge sulla produzione della difesa (DPA) Titolo III – 746 milioni di dollari

  • Motori a razzo solido: 216 milioni di dollari
  • Missili e munizioni: 30 milioni di dollari
  • Materiali strategici e critici: 500 milioni di dollari

Finanziamenti supplementari e di rifornimento per l’Ucraina – 3,3 miliardi di dollari

  • 155 mm: 1,9 miliardi di dollari
  • GMLRS: 361 milioni di dollari
  • Javelins : 349 milioni di dollari
  • Stingers : $ 62 milioni
  • Altro: oltre 600 milioni di dollari

Finanziamento EO 14017 FY23 – $ 691 milioni – Non esclusivamente per il supporto relativo all’Ucraina

  • Capacità cinetiche: $ 330 milioni
  • Stoccaggio energetico: 7 milioni di dollari
  • Fusioni e forgiati: $ 70 milioni
  • Microelettronica: 170 milioni di dollari
  • Materiali critici: 114 milioni di dollari

PREMI CONTRATTO USAI

Attrezzatura (1)Obbligato (milioni di dollari)VincitoreData di aggiudicazione del contratto (2)
Munizioni da 155 mm1,783Vari fornitori22 agosto
Altre munizioni756Vari fornitori22 giugno – 23 aprile
APKWS548Sistemi BAEMaggio – 22 novembre
NASAMS1,132RaytheonAgosto – 22 novembre
Altri sistemi di difesa aerea/missili1,432Vari fornitoriMolteplici
HIMARS242Lockheed Martin22 agosto
M777310Vari fornitori22 novembre
VAMPIRE56L3Harris23 gennaio
cUAS146Vari fornitori22 dicembre
PhoenixGhost517AEVEXaprile – 22 agosto
PUMAUAS318AeroVironment22 aprile
Coltello a serramanico300/60083AeroVironmentMaggio-22 settembre
Radar152Vari fornitoriaprile-settembre 22
Apparecchiature radio e di comunicazione1,013Vari fornitori22 aprile – 23 aprile
Ottica e armi leggere48Vari fornitoriAprile – 22 giugno
Veicoli tattici1,130Vari fornitori22 aprile
Imbarcazioni marittime30Vari fornitori23 febbraio
Altro (3)2,620Vari fornitoriMolteplici
Totale assegnato (4)12,316

Al 15 gennaio 2024. (1) Include attrezzature di supporto, compresi componenti, manuali di formazione, ricambi, ecc. Alcuni componenti più piccoli potrebbero avere beneficiari diversi. (2) Il valore totale del contratto pubblicato potrebbe essere superiore all’importo obbligato a causa del massimale di aggiudicazione e/o di fonti di finanziamento aggiuntive oltre all’USAI. (3) Comprende i dispositivi di protezione individuale (DPI), le forniture mediche, i trasporti, i pezzi di ricambio e altri servizi. (4) Il totale potrebbe non riflettere la somma dei singoli importi elencati a causa degli arrotondamenti.

PREMI CONTRATTO SOSTITUTIVO

Attrezzatura (1)Obbligato (milioni di dollari)VincitoreData di aggiudicazione del contratto (2)
Munizioni da 155 mm2,711Vari fornitori22 novembre – 23 febbraio
Altre munizioni e armi3,103Vari fornitori22 settembre
AMRAAM40Raytheon22 agosto
Javelin1,514Raytheon/Lockheed Martin Javelin JVMaggio – 22 settembre
Stinger788Raytheon22 maggio
HIMARS602Lockheed MartinAgosto – dicembre 22
GMLRS904Lockheed Martin22 settembre – 23 aprile
Switchblade 30021AeroVironment22 agosto – 23 marzo
Sistema radar AN/TPQ-53372Lockheed Martin22 ottobre
Veicoli tattici e da combattimento (3)3,190BAE, Oshkosh, AM23 marzo
Altro (4)4,746Vari fornitori22 ottobre
Totale assegnato (5)17,991

Al 15 gennaio 2024. (1) Include attrezzature di supporto, compresi componenti, manuali di formazione, ricambi, ecc. Alcuni componenti più piccoli possono avere beneficiari diversi. (2) Il valore totale del contratto pubblicato potrebbe essere superiore all’importo obbligato a causa del massimale di aggiudicazione e/o di ulteriori fonti di finanziamento oltre il rifornimento. (3) Include HMMWV, AMPV, FHTV, FMTV e relative agevolazioni. (4) Include radar, modifiche radar, veicoli, agevolazioni e altri servizi. (5) Il totale potrebbe non riflettere la somma dei singoli importi elencati a causa degli arrotondamenti.

IMPATTI DI BASE INDUSTRIALE

USAI + OBBLIGHI DI SOSTITUZIONE: 30,3 miliardi di dollari

I dati includono gli obblighi USAI e gli obblighi di sostituzione del prelievo presidenziale (Supplementi 1-4) e rappresentano i principali fornitori e i fornitori critici. I valori mappati riflettono solo i sistemi principali; non tutti i fondi vengono riflessi.

INVESTIMENTI INDUSTRIALI DIRETTI

TROVATO SUPPLEMENTARE $ 3,3 miliardi

I dati includono i fondi supplementari dell’Ucraina investiti direttamente per migliorare la capacità produttiva di base industriale (Supplementi 1-4) e rappresentano le strutture di proprietà del governo e degli appaltatori e i fornitori critici. I valori mappati riflettono solo i sistemi principali; non tutti i fondi vengono riflessi.

Intanto…….

Rafforzare la deterrenza nell’Indo-Pacifico: il ruolo strategico degli aiuti all’Ucraina

In una recente e fondamentale dichiarazione al Comitato per le forze armate del Senato, l’ammiraglio della Marina Samuel J. Paparo ha sottolineato l’importanza strategica di sostenere l’Ucraina nel conflitto con la Russia, evidenziando un approccio sfumato alla sicurezza internazionale che sottolinea l’interconnessione delle dinamiche geopolitiche globali. In qualità di candidato del presidente Joe Biden alla guida del Comando Indo-Pacifico degli Stati Uniti, attualmente sotto il comando dell’ammiraglio John C. Aquilino, le intuizioni di Paparo offrono un’analisi avvincente di come gli aiuti all’Ucraina potrebbero fungere da deterrente per le ambizioni della Cina nella regione dell’Indo-Pacifico. .

La nomina dell’ammiraglio Paparo arriva in un momento critico per la strategia militare statunitense, in particolare di fronte alla Cina, che è considerata la “sfida del ritmo” dell’America all’interno della vasta distesa supervisionata dal Comando Indo-Pacifico degli Stati Uniti. Questo comando, il più grande comando combattente dell’esercito statunitense, è in prima linea negli interessi militari strategici degli Stati Uniti, soprattutto in relazione alla crescente assertività della Cina.

Durante la sua testimonianza, Paparo ha articolato una visione in cui il sostegno all’Ucraina trascende la mera assistenza regionale e diventa la pietra angolare di una deterrenza strategica più ampia, in particolare in relazione alla Cina. Ha suggerito che la Cina sta osservando da vicino le azioni della Russia in Ucraina, non come un avvertimento di esagerazione, ma piuttosto come un manuale per ottenere vittorie rapide e decisive che potrebbero rimodellare le percezioni e le realtà globali a proprio vantaggio.

L’analisi dell’ammiraglio Paparo si basa sulla convinzione che le sfide della Russia in Ucraina servano da deterrente nell’Indo-Pacifico, rassicurando i partner e gli alleati degli Stati Uniti nella regione. Ha sottolineato l’importanza di un budget supplementare volto a rafforzare le capacità di difesa dell’Ucraina, sostenendo che tale sostegno è cruciale non solo per la sovranità dell’Ucraina ma anche per rafforzare la deterrenza contro l’aggressione cinese. Secondo Paparo, la leadership cinese non appare scoraggiata dalle sfide visibili dell’aggressione militare, concentrandosi invece su strategie che riducono al minimo il tempo di preavviso per le manovre strategiche, operative e tattiche.

L’Ammiraglio ha sottolineato il ruolo indispensabile delle forze statunitensi e la necessità di collaborazione con alleati e partner nella regione. Questa rete di alleanze e partenariati, ha osservato, costituisce il principale vantaggio asimmetrico degli Stati Uniti sulla Cina. Attraverso operazioni congiunte e combinate sempre più frequenti, complesse e interoperabili, gli Stati Uniti e i loro alleati mirano a mantenere la stabilità regionale, salvaguardare i diritti sovrani e scoraggiare il conflitto con la Cina, che continua a mostrare un comportamento sempre più aggressivo.

La carriera di Paparo, durata 37 anni nella Marina con diversi ruoli tra cui il comando di una squadra di ricostruzione provinciale in Afghanistan e la partecipazione a programmi di scambio pilotando caccia F-15C dell’aeronautica militare, lo posiziona come un leader esperto, esperto nelle complessità della moderna strategia militare e diplomazia internazionale. Il suo impegno nel migliorare la prontezza della forza congiunta e la sua dedizione nel lavorare a stretto contatto con alleati, partner e altre agenzie governative statunitensi sottolineano l’approccio integrato necessario per affrontare le molteplici sfide poste da Cina, Russia, Corea del Nord e gruppi estremisti violenti.

Concludendo la sua testimonianza, Paparo ha reso omaggio agli alti ufficiali sottufficiali che hanno plasmato la sua carriera, sottolineando il ruolo vitale del corpo dei sottufficiali nel mantenere la forza e l’agilità della forza congiunta americana. Il suo riconoscimento a questi leader non solo riflette la sua gratitudine personale, ma sottolinea anche lo spirito di collaborazione essenziale per il successo degli sforzi militari.

Mentre il Senato esamina la nomina dell’Ammiraglio Paparo, le sue prospettive sul significato strategico degli aiuti all’Ucraina e le sue implicazioni più ampie per la deterrenza nella regione dell’Indo-Pacifico offrono un modello sfumato per navigare nella complessa rete delle sfide alla sicurezza globale. Il suo approccio, sottolineando l’interrelazione dei conflitti globali e l’importanza di un fronte unito tra alleati e partner, stabilisce un percorso strategico volto a preservare la stabilità e prevenire i conflitti in un panorama internazionale in rapida evoluzione.


FONTE DI RIFERIMENTO: Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti – https://www.defense.gov/


Copyright di debuglies.com
La riproduzione anche parziale di questo documento è vietata senza il consenso esplicito di debuglies.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.