La polizia Francese usa Gas lacrimogeno per sfrattare i rifugiati siriani.

0
1347

Regno Unito – Un video scioccante è emerso attraverso la solidarietà di gruppo Care4Calais.
Il video mostra la polizia francese mentre usa lacrimogeni contro i rifugiati siriani durante il tentativo di cancellare campi di fortuna che sono sorti intorno alla città del  porto francese di Calais.

In una serie di ispezioni a sorpresa il 22 settembre, la polizia in tenuta antisommossa ha usato un  bulldozer Volvo di 10 tonnellate , gas, e la violenza per distruggere i rifugi creati da oltre 300 rifugiati siriani a Calais.
La tattica mano pesante – catturati su pellicola – mostra lacrimogeni sparati indiscriminatamente nei campi di fortuna mentre  la gente fugge ed urla.

Secondo il gruppo il report di Calais Migrant Solidarity, il più grande dei tre campi nella città portuale francese – abitata da circa 300 siriani – è stato posto sotto sfratto da ciò che essi descrivono come “un grande contingente di gendarmi, Police Nationale, e BAC (poliziotti in borghese ). ”

La gente e stata svegliata in primissima mattina dandogli  poco tempo per raccogliere le loro cose prima di essere cacciati verso la “giungla” – una ex discarica che sta rapidamente diventando l’unico posto a Calais dove sono tollerati i migranti.

Mentre i siriani si stringevano per le  braccia,  cantavano, “no Jungle, no giungla!”
La Polizia li riempiti di gas  prima di cacciarli nel campo-giungla.

Molti degli sfollati hanno perso ciò che restava dei loro poveri averi, tra cui foto di famiglia, i passaporti, e le documentazioni di immigrazione e tutto ciò che poteva aiutarli nel processo di immigrazione.
Secondo il gruppo di solidarietà “L’ auberge des migrants international”, i profughi hanno dovuto rovistare tra un cumulo di macerie, nel tentativo di trovare le cose che gli appartenevano.”

Rifugiati siriani : Ali ha descritto ciò che è accaduto:

“Hanno spruzzato gas . Abbiamo avuto solo il tempo di sentire gli occhi in fiamme. Siamo venuti qui scappando attraverso la giungla. Iin questo momento sembra quasi che la Siria sia un posto migliore di qui. Avrei scelto la Siria alla giungla. Questa non è vita , farci stare come bestie nella giungla. La gente qui si ammala. Questa non è vita. ”

Guarda il video qui sotto:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.