ISRAELE – PALESTINESI : Kerry -‘Violenza, insediamenti, demolizioni’ mettendo in pericolo la soluzione a due stati

0
1019

Il Segretario esprime una critica amara: gli ‘attacchi terroristici sono devastanti per le speranze degli israeliani … ma le speranze palestinesi sono deluse da quello che vedono tutti i giorni’

WASHINGTON – Il segretario di Stato Usa John Kerry ha avvertito che le tendenze in atto nel conflitto israelo-palestinese conducono ad una soluzione dello stato unico, e ha detto che Israele non sarebbe in grado di mantenere il suo carattere ebraico e democratico in tale realtà.

Parlando al Forum Saban al Brookings Institution di Washington, DC, Kerry ha anche avvertito Israele sui pericoli del possibile crollo dell’Autorità palestinese.
Ha detto che un evento del genere porterebbe ad una situazione che potrebbe minacciare la sicurezza di Israele e il popolo palestinese.

Kerry è contrario alla costruzione israeliana in Area C della West Bank perchè aiuta ad aumentare la disillusione palestinese ed allontanare le prospettive di una soluzione a due stati.
Nelle osservazioni a punta, Kerry ha menzionato i ministri del governo israeliano che hanno espresso scetticismo verso una soluzione a due stati.

“Lo status quo non è semplicemente sostenibile ed il fatto della questione è che le tendenze attuali, compresa la violenza, le attività di insediamento, le demolizioni, mettono a repentaglio la fattibilità di una soluzione a due stati”, ha avvertito Kerry.
“E questa tendenza deve essere invertita per impedire questa insostenibile realtà ad un solo stato  che ha il possesso.”

Kerry, che è stato criticato questo autunno per aver affermato  che esiste un nesso tra la crescita degli insediamenti e la recente ripresa degli attacchi terroristici contro gli israeliani, ed ha sottolineato che anche se “gli insediamenti non sono assolutamente la scusa per la violenza – e siamo chiari su questo,” allo stesso tempo “La crescita continua degli insediamenti solleva una questioni circa le oneste intenzioni a lungo termine di Israele e servirà solo a rendere la separazione dai palestinesi molto più difficile.”

Kerry ha detto che la leadership palestinese deve fare di più per prevenire e combattere la violenza anti-israeliana.
Ma ha anche detto che i leader israeliani non possono permettere che l’Autorità palestinese possa disintegrarsi.
Se ciò accade, Kerry ha detto, Israele sarebbe costretto ad assumere tutta la governance in Cisgiordania e, potenzialmente, accettare una soluzione dello stato unico che  comprometterebbe il futuro di Israele come stato ebraico democratico.

“Quasi tutta l’ Area C, che comprende il 60 per cento della Cisgiordania, è effettivamente limitata per qualsiasi sviluppo palestinese, in gran parte sostenuta per la terra statale o regolamentata dai consigli israeliani”, ha detto Kerry partecipanti.

“Siamo a conoscenza di un solo permesso di costruzione palestinese concesso per tutti zona C durante tutto l’anno scorso e gli avamposti dei coloni sono regolarmente legalizzati mentre la demolizione di strutture palestinesi è in aumento. Avete  capito?”
“Alcuni funzionari in Israele hanno riferito sostenuto che potrebbe non essere nell’interesse di Israele di avere un’Autorità palestinese”, ha detto.
Egli ha aggiunto che sapeva che il primo ministro Benjamin Netanyahu ha riconosciuto l’importanza di avere la leadership palestinese, ma ha osservato che “le circostanze ci costringono a considerare [il crollo dell’Autorità palestinese] sul serio, perché ci sono domande valide come per quanto tempo il PA sopravviverà se la situazione attuale continua. ”

‘Amici miei, dobbiamo essere chiari gli occhi su questo. Non possiamo venire a un forum come questo, non possiamo avere incontri sotto le norme della diplomazia e fingere ‘
Kerry ha descritto una situazione sull’orlo del disastro. “Il senso di sfiducia non è mai stata più profonda”, ha avvertito Kerry. “Il popolo israeliano e palestinese meritano di meglio. Ma il percorso attuale non sta portando ad un futuro più pacifico “.

“Sono preoccupato che se non saranno fatti sforzi significativi per cambiare la dinamica – e intendo significativi – ci sarà solamente più violenza, più crepacuore, e più disperazione”, ha continuato.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.